dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 18 giugno 2018

Truffe assicurative: gli 007 per far calare i prezzi Rc

Un passo avanti nella gestione del sistema informatico

Truffe assicurative: gli 007 per far calare i prezzi Rc

Paghi una fortuna di Rc moto? Con gli 007 Ivass (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni), i prezzi delle assicurazioni caleranno. Perché verranno monitorate e scovate le truffe ai danni delle compagnie, con beneficio per i costi che queste si sobbarcheranno.

Cosa dice l’Ivass

La nuova applicazione informatica per la gestione dell’AIA (Archivio Informatico Integrato Antifrode) entra in esercizio il 20 giugno 2018. Le imprese riceveranno gli ultimi flussi di ritorno elaborati dalla procedura in dismissione; conseguentemente, le informazioni trasmesse dall’IVASS dopo queste date saranno quelle prodotte dalla nuova applicazione. La struttura dei flussi, le modalità tecniche di trasmissione e il contenuto informativo non subiranno cambiamenti con l’entrata in esercizio della nuova procedura. Tuttavia, diversamente da quanto avviene attualmente, le imprese riceveranno un unico file, contenente tutti i tipi-records prodotti dalla nuova applicazione.

Due fasi

L’AIA consentirà, in fase di liquidazione dei sinistri, di avere indicazioni sul livello di anomalia di ogni sinistro. Una sorta di campanello d’allarme. Un esempio? Il testimone che assiste a decine di incidenti in poche settimane, e quindi in odore di truffa. Nella fase iniziale queste indicazioni saranno desunte prevalentemente dalla Banca dati Sinistri, che rappresenta il nucleo centrale dell’archivio informatico e dalle seguenti banche dati: banca dati dei contrassegni assicurativi,  archivio nazionale dei veicoli, anagrafe nazionale degli abilitati alla guida, PRA, ruolo dei periti assicurativi. In una seconda fase il collegamento con l’archivio integrato verrà esteso ad altre banche dati sia pubbliche che private. 

Quali indicatori

Gli indicatori di anomalia analitici sono individuati unitamente ai rispettivi codici identificativi ed afferiscono alle seguenti 4 aree di analisi:  veicoli direttamente coinvolti nel sinistro; soggetti direttamente coinvolti nel sinistro; altri soggetti interessati nel sinistro; altri aspetti inerenti al sinistro. Ovviamente, serve la massima collaborazione delle compagnie, che non possono sempre scaricare i costi delle truffe sui consumatori. E massima attenzione alla privacy nonché alla conservazione dei dati delle persone coinvolte nei sinistri: motociclisti, altri utenti, pedoni, testi.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , incidenti , assicurazione


Top