dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 31 maggio 2018

Alcolock auto per gli ubriachi: per salvare anche chi va in moto

In Belgio novità importanti per la sicurezza stradale. E in Italia?

Alcolock auto per gli ubriachi: per salvare anche chi va in moto

Succede in Belgio: dal 1° luglio 2018, chi viene beccato ubriaco in auto subirà una penalità in più, oltre alla multa. Dovrà spendere 3.700 euro e installare l’alcolock sulla vettura: il sistema che individua il tasso alcolemico e impedisce l’accensione del veicolo se il conducente è brillo. Lo segnala l’Asaps (Amici Polstrada). Così il legislatore ritiene di limitare le recidive, che spesso si verificano fra gli automobilisti dediti all'alcol.

Questione di numeri

In Belgio, la norma speciale del Codice della Strada che impone l’alcolock riguarda chi ha riportato una condanna per guida in stato di ebbrezza con tasso accertato superiore a 1,2 grammi di alcol per litro di sangue. Ubriachi che diventano mine vaganti. Pericolosi, specie per gli utenti deboli come i ciclisti e i motociclisti, in balìa di questi automobilisti che non riescono a trattenersi dal bere prima di porsi al volante. In Italia, le fasce di tasso alcolemico sono un po’ differenti rispetto a quelle del Belgio: sino a mezzo grammo si è in regola; fra 0,5 grammi e 0,8 grammi, c’è la prima soglia; fra 0,8 e 1,5 la seconda; da 1,5 insù la terza. Sarebbe interessante imporre l’alcolock a chi viene fermato fra 0,8 e 1,5 grammi. Restano in vigore, ovviamente, tutte le altre sanzioni accessorie: programma di disintossicazione, eventuale detenzione e periodi di sospensione. In caso di recidiva accertata, le sanzioni accessorie prevedono un minimo di squalifica dalla guida di tre mesi e quattro esami obbligatori, dei quali uno di tipo medico, uno psicologico, uno teorico e uno pratico.

Solo la Rc auto ci pensa

Ma c’è qualche legge che si collega all’alcolock? Solo la Legge Concorrenza del 2017: impone forti sconti sulla Rc auto alle compagnie se l’automobilista ha montato quel dispositivo. È quindi una facoltà del guidatore, non un obbligo. E riguarda tutti, sia chi non è mai stato fermato per guida sotto l’effetto di alcol sia chi ha subìto multe in precedenza. E comunque, occorre ancora aspettare qualche settimana prima che tutto questo sia realtà.

Quale obiettivo

Secondo l’istituto Vias (l’agenzia belga della sicurezza stradale), i reati, perché chi guida ubriaco fradicio commette un reato, scenderanno del 75% rispetto all’uso di una sola pena tradizionale, anche di tipo accessorio. La Vias calcola che il tasso alcolemico medio dei conducenti coinvolti in un sinistro stradale sia dell’1,7 g/l. In Belgio, ogni anno, si registrano circa 180 vittime su un totale di 5.000 incidenti stradali alcolcorrelati: e in Italia? Non si sa. L’Istat non raccoglie questi dati perché non ha sufficienti informazioni per farlo. Bel modo di combattere la guida in stato d’ebbrezza e di migliorare la sicurezza stradale, tutelando gli utenti deboli.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , codice della strada , incidenti , alcol


Top