dalla Home

Speciale

EICMA 2018

dal 08/11 al 11/11

Itinerari

pubblicato il 18 maggio 2018

Abruzzo, lavori in corso sulle strade aquilane

Dopo l’incontro tra Provincia e FMI molte delle strade hanno una nuova segnaletica e saranno riaperte alle due ruote

Abruzzo, lavori in corso sulle strade aquilane

Sembra essere arrivato al capolinea il caso mediatico che ha visto protagonisti i vertici della Provincia dell’Aquila nell’ultimo mese. Dopo l’ordinanza che vietava il transito a ciclomotori e biciclette la maggior parte delle 25 arterie stradali dell’aquilano verranno riaperte. Aveva annunciato una soluzione rapida il presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, durante l’incontro con il consigliere delegato alla viabilità, Gianluca Alfonsi, il responsabile delle politiche istituzionali della FMI, Tony Mori, il presidente del Comitato Regionale FMI Abruzzo, Elvio Fortuna e Michele Moretti di Confindustria ANCMA.

Nuove regole

La riapertura delle strade è stata possibile grazie all’installazione di una nuova cartellonistica che pone il limite di velocità a 30 km/h e a lavori di bonifica e pulizia che sono ancora in corso. I cantieri continueranno lungo la Strada Provinciale 97, strada che porta al borgo di Santo Stefano di Sessanio, particolarmente frequentata dai mototuristi che si dirigono verso la Roccaforte di Calascio, come sulla Strada Regionale 602“Forca di Penne”, altro scenario particolarmente conosciuto a chi ama frequentare l’entroterra abruzzese su due ruote. Dalla Commissione Viabilità della Provincia dell’Aquila fanno inoltre sapere che “ sono conclusi i lavori sulla Strada Regionale 479 Sannite – una delle panoramiche del Parco Nazionale d’Abruzzo famosa per le suggestive Gole del Sagittario- e presto inizieranno i lavori sulla SR 83 Marsicana”, altra arteria che unisce i confini abruzzesi e laziali dell’area faunistica protetta. È previsto per la prossima settimana un nuovo incontro tra FMI e Provincia dell’Aquila per un aggiornamento sullo stato dei lavori e sui progressi fatti per arrivare alla completa riapertura dei tratti chiusi dall’ordinanza.

Autore: Redazione

Tag: Itinerari , turismo , codice della strada , incidenti , viaggi


Top