Novità

pubblicato il 9 ottobre 2008

BMW K 1300 GT

Dedicata ai grandi passisti

BMW K 1300 GT
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW K 1300 GT - anteprima 1
  • BMW K 1300 GT - anteprima 2
  • BMW K 1300 GT - anteprima 3
  • BMW K 1300 GT - anteprima 4
  • BMW K 1300 GT - anteprima 5
  • BMW K 1300 GT - anteprima 6

A fianco delle più "cattive" versioni R e S BMW ha presentato all'Intermot di Colonia anche la K 1300 GT, come sempre caratterizzata da una veste estetica personale ed uno studio ergonomico pensato per soddisfare i grandi kilometristi di tutto il mondo. Rispetto alla K 1200 GT, da cui differisce leggermente da un punto di vista stilistico, K 1300 GT offre un motore più potente, un livello qualitativo superiore, una carenatura più protettiva e numerosi optional.

Analogamente alla K 1300 S, anche la nuova K 1300 GT adotta il nuovo quattro cilindri in linea rivisitato, la cui cilindrata è stata maggiorata da 1.157 cm3 a 1.293 cm3. La potenza tocca ora quota 160 CV a 9.000 giri/min e la coppia massima raggiunge i 135 Newtonmetri a 8.000 giri/min. Questo corrisponde a un aumento della potenza di 8 CV e della coppia di 5 Newtonmetri.

Telaio in alluminio, forcella Duolever modificata nel braccio longitudinale inferiore in alluminio fucinato, una nuovo sistema di controllo elettronico delle sospensioni ESA II - opzionale - ed un reparto frenante EVO, con dischi da 320 mm davanti e 294 dietro, sono le altre chicche della nuova K 1300 che mantiene l'efficace parabrezza a regolazione elettrica studiato in galleria del vento per abbinare la massima protezione contro il vento e le intemperie con delle dimensioni estremamente compatte.

A livello di comfort, di sicurezza di guida e di equipaggiamenti la nuova K 1300 GT non vuole davvero farsi mancare nulla: dalla regolazione elettronica della velocità, al parabrezza a regolazione elettrica e il riscaldamento della sella a regolazione separata per pilota e passeggero. Non manca il manubrio è regolabile su quattro livelli di altezza, consentendo una escursione di 40 mm e la possibilità di scegliere tra una versione più alta o più bassa della sella (820 mm o 800 mm da terra) a tutto vantaggio dell'ergonomia di piloti di tutte le taglie.

La nuova K 1300 GT dispone di un tachimetro e di un contagiri dal design nuovo con un layout della scala modificato. La strumentazione digitale combinata viene completata dal Info-Flatscreen, un display che informa in modo tradizionale su dati come la temperatura del liquido di raffreddamento, il livello del serbatoio, l’ora o la marcia innestata. Se la moto è equipaggiata con il sistema ESA II, inoltre, il Flatscreen informa del setting scelto per le sospensioni. Sono chiaramente disponibili anche i dati relativi al chilometraggio totale, al chilometraggio parziale e, non appena viene raggiunto il livello di riserva, all’autonomia residua.

Autore: Redazione

Tag: Novità , strada , quadricilindriche , intermot 2008


Top