dalla Home

Speciale

EICMA 2018

dal 08/11 al 11/11

Sport

pubblicato il 8 maggio 2018

Tragedia nel mondo del cross, Eric Geboers muore a 55 anni

Il campione belga è annegato nel lago di Mol tendando di salvare il suo cane

Tragedia nel mondo del cross, Eric Geboers muore a 55 anni

Una gita notturna in un lago artificiale ha segnato il destino dell’ex pilota di motocross Eric Geboers. Il campione belga domenica scorsa si trovava con amici a bordo di un gommone sul lago artificiale di Mol, nel nord del Paese, quando il suo cane è finito in acqua. Geboers si è tuffato per tentare di recuperare l’animale, ma è stato risucchiato dalle correnti del bacino artificiale. Geboers avrebbe compiuto 56 anni il prossimo 5 agosto.

La carriera

Aveva tanti soprannomi Eric Geboers, tutti conquistati sul fettucciato del mondiale Motocross, dove esordì a 18 anni, arrivando terzo nella classe 125. La sua potenza sulla moto, unita al suo fisico minuto gli valsero il nome di “The kid”. Nel 1982 il primo titolo con Sukuzi, bissato subito nel 1983 trasformano il "ragazzino" nel "Killer Kid". L’anno seguente segnò un doppio passaggio di categoria, con l’approdo nella classe 500 cc e una nuova casacca, quella del team Honda HRC. Dopo due terzi posti nella classe maggiore, il passaggio alla 250 gli garantì il terzo titolo nel 1987. Tornò in 500 e vinse nel 1988 e nel 1990, diventando il primo pilota a trionfare in tutte le categorie del Mondiale Motocross e guadagnandosi l’epiteto di “Mr. 850”, come la somma delle tre cilindrate. Dopo il ritiro nel Mondiale Motocross partecipò al campionato automobilistico Endurance FIA GT e poi tornò al cross in veste di manager del team Suzuki.

Autore: Redazione

Tag: Sport , cross , personaggi , piloti , personaggi famosi


Top