dalla Home

Test

pubblicato il 7 maggio 2018

Harley-Davidson Iron 1200 - TEST

Abbiamo provato l'ultima nata della famiglia Sportster sulle fantastiche strade della Croazia

Harley-Davidson Iron 1200 - TEST
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Harley-Davidson Iron 1200, la prova - anteprima 1
  • Harley-Davidson Iron 1200, la prova - anteprima 2
  • Harley-Davidson Iron 1200, la prova - anteprima 3
  • Harley-Davidson Iron 1200, la prova - anteprima 4
  • Harley-Davidson Iron 1200, la prova - anteprima 5
  • Harley-Davidson Iron 1200, la prova - anteprima 6

La Harley-Davidson Iron 1200 è recentemente arrivata ad ingrossare le fila della famiglia Sportster. Anche se strizza l'occhio al passato, è pronta per conquistare i cuori di tutti gli amanti delle custom. L'abbiamo provata sulle splendide strade della Croazia. 

Com'è

La Harley-Davidson Iron 1200 appartiene alla famiglia Sportster e deriva dall’iconica 883. A spingere c'è però un motore V-Twin da 1200cc ed una coppia da 96 Nm. L’altezza sella è di solo 735 mm che in combinazione con il manubrio rialzato da al motociclista un’impostazione di guida in vero stile chopper americano. L’alimentazione vede un sistema di iniezione elettronica sequenziale ed un serbatoio benzina da 12.5 litri ed un consumo medio di 5,2 litri per 100km. Molto belle ed aggressive le ruote a 9 razze da 19” all’anteriore e 16” al posteriore che assieme alla colorazione del motore nero e la grafica serbatoio ispirata agli anni 70 danno a questo mezzo un look davvero elegante. Come ogni Harley Davidson anche questo nuovo modello ha un che di mistico che trasmette emozione solo a guardarla. Con le sue linee tondeggianti e sinuose mischiate con il colore aggressivo nero opaco la Iron 1200 riesce a sedurti. Per rimanere nel classico il tachimetro mostra le informazioni essenziali con un piccolo display digitale al suo interno dove troverete orologio e contachilometri totale e parziale.

Come va

Una volta che giriamo la chiave vedere il motore accendersi con una grande vibrazione regala una forte emozione. Solitamente le vibrazioni vengono viste come qualcosa di fastidioso ma sull’Harley Davidson sentire il motore vibrare sotto ai piedi trasmette adrenalina dritta al cuore, sulla Iron 1200 ci si sente un vero biker. Molto comoda l’impostazione di guida per motociclisti di altezza tra i 170-185cm visto che nella guida si può tenere una postura rilassata. Davvero molto modulabile la frenata all’anteriore grazie anche a una leva freno molto ampia e grossa che ci permette di comandarla con un solo dito, lo stesso vale per la leva frizione anch’essa molto grande. Il peso a secco è di 248 kg: si fa sentire nelle manovre da fermi ma sembra sparire una volta alla guida, grazie a un baricentro molto basso. A livello di motore le prestazioni sono ottime con un’erogazione molto dolce. Quello che stupisce è la coppia che ci consente di usare poco il cambio visto che anche affrontando curve lente magari in 4a la moto riesce sempre a riprendere giri senza il bisogno di scalare marcia o usare la frizione. Questo particolare dato dal motore da 1200cc rende la guida un vero piacere perché possiamo rilassarci e pensare solo a goderci le strade che stiamo percorrendo. Sicuramente l’escursione delle sospensioni non è il suo forte visto che se ci imbattiamo in buche grosse ad una velocità sostenuta ci troviamo a raggiungere facilmente il fondo corsa (bisogna però tenere in considerazione che durante il test il nostro peso vestiti era di 100kg e la moto era tarata per un peso di 80kg). La protezione aerodinamica è assente visto che il cupolino che avvolge il faro ha una funzione solo stilistica ma questa moto non è ideata per andare forte, la Iron 1200 è pensata per chi vuole godersi la strada e l’aria dell’estate. Durante il test abbiamo visto che fino a una velocità di 120Km/h la moto è stabile e reattiva nella guida. Grazie all’impostazione bassa di guida e alle pedane centrali si riesce ad avere un’incredibile agilità considerando il grosso propulsore da 1200cc. Secondo noi questa moto potrebbe essere gradita anche da un pubblico neofita che non ha mai guidato una moto per via della facilità di guida e l’ottima distribuzione di peso che richiede davvero poco sforzo per riuscire a manovrarla. Un’aspetto che può piacere o no è la posizione molto bassa delle pedane che rende estremamente facile riuscire a farle grattare a terra in curva. La Iron è omologata di serie per 2 persone quindi è possibile acquistare a parte come accessorio il sellino passeggero.

Pregi e difetti

La nuova Harley Davidson Iron 1200 è sicuramente un mezzo che ogni motociclista desidererebbe avere nel proprio garage magari non come unica moto visto che non è predisposta per lunghi viaggi ma una di quelle moto che ti fa sentire figo come nessun’altra. Se volete essere notati questo è il mezzo giusto anche perché nel vasto catalogo accessori Harley Davidson è presente anche una linea di abbigliamento che richiama lo stile grafico delle strisce del serbatoio quindi indubbiamente potrete avere un look uniforme con la vostra moto. In sella alla Iron 1200 ti senti il padrone della strada, questa è l’emozione che ci ha trasmesso nel nostro viaggio in Croazia.

Quanto costa

 

Tre le varianti colori; vivid black, twisted cherry o billard white. Il prezzo di listino parte da 11.500 euro. In classica filosofia Harley Davidson il catalogo accessori per la Iron 1200 è davvero ampio con la possibilità di personalizzare questa moto nei dettagli.

Abbigliamento usato:

Casco: Scorpion Exo Belfast

Giacca: Alpinestars

Guanti: Alpinestars

Scarpe: Alpinestars

Autore: Manuel Lucchese

Tag: Test , test


Top