dalla Home

Sport

pubblicato il 15 marzo 2018

Valentino Rossi rinnova con Yamaha: fino al 2020 in MotoGP

La leggenda continua. Il pesarese non ha intenzione di fermarsi: “Correre con la M1 è la cosa che amo di più”

Valentino Rossi rinnova con Yamaha: fino al 2020 in MotoGP

Valentino Rossi rompe gli indugi e a poche ore dall’inizio della stagione MotoGP 2018 ufficializza il suo rinnovo con Yamaha. Il nove volte campione del mondo correrà con la M1 per altri due anni. “Non sarà facile essere competitivo, ma correre con la Yamaha è la cosa che oggi mi fa star bene di più, quindi ho scelto di rinnovare”, ha detto il pesarese. Tra l’altro anche nelle scorse settimane aveva lasciato intendere che non si sarebbe certo fermato.

“Non c’è cosa che amo di più…”

A chi gli aveva chiesto se poteva concretizzarsi l’ipotesi di vedere la sua VR46 in MotoGP presto, lui aveva risposto “no, perché ci sarò ancora io a correre”. Dunque, non è certo una sorpresa, ma la notizia resta in ogni caso importante. “Quando ho firmato il mio ultimo contratto con Yamaha nel 2016 pensavo potesse essere l’ultimo. Non sapevo ancora cosa aspettarmi dal futuro ed ho rimandato la mia scelta. In questi ultimi tempi sono giunto a questa conclusione perché guidare la M1 e correre in MotoGP sono le cose che mi fanno stare bene “, ha tuonato Valentino Rossi.

“Essere competitivi fino a 40 non sarà semplice”

Certo l’età avanza e non sarà facile per lui restare competitivo e soprattutto vedersela con avversari più giovani e pimpanti di lui. “Andare forte ed essere competitivi fino a 40 sarà una cosa difficile. Richiede molto sforzo, dovrò allenarmi tanto e duramente. Non sarà affatto facile, è sicuramente una sfida importante. Ma ho una grande motivazione e questo mi aiuterà a superare tutte le difficoltà. Infine lavorare con il mio team, con Silvano, Matteo, i meccanici e gli ingegneri giapponesi, è una cosa fantastica. Sono contento”, ha concluso Valentino Rossi.

Autore: Redazione

Tag: Sport , motogp


Top