dalla Home

Speciale

EICMA 2018

dal 08/11 al 11/11

Special e Elaborazioni

pubblicato il 15 marzo 2018

Ray of Sushine: è la Yamaha SR500 Scrambler di Daniel Peter

Per realizzarla si è ispirato alla sua BMX

Ray of Sushine: è la Yamaha SR500 Scrambler di Daniel Peter
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ray of Sushine - anteprima 1
  • Ray of Sushine - anteprima 2
  • Ray of Sushine - anteprima 3
  • Ray of Sushine - anteprima 4
  • Ray of Sushine - anteprima 5
  • Ray of Sushine - anteprima 6

"Quando avevo quattro anni, la mia BMX era diventata la mia vita. Era così semplice, ma divertente. Solo ruote, pedali e freni. Mi piaceva andare in spiaggia, saltare qua e là mentre ci arrivavo e fare tante gare con i miei amici." 30 anni dopo, Daniel Peter ha iniziato a costruire una moto basata sugli stessi principi.

Peso ridotto, ma più potenza

Daniel lavora come fotografo a Chicago, ma durante l'inverno si occupa di un'officina nel quartiere di Logan Square. Questa Yamaha SR500 del 1978, non è la prima su cui lavora Daniel, bensì la quarta. "Questa moto è molto agile, ha un sound incredibile, ed è assolutamente pratica anche per chi la vuole usare tutti i giorni." spiega il customizer americano, che ha ridotto il peso della SR a 127 kg, ma ne ha anche aumentato la potenza con un motore da 540 cc, che ora si può permettere anche un nuovo pistone JE ed una camma Megacycle per una migliore coppia verso il basso. Molle per valvole R&D con tappi in titanio, accensione Powerdynamo e pompa olio ad alto flusso Kedo completano il pacchetto regalo confezionato da Daniel.

Ciclistica invidiabile

Il sistema di scarico della Yamaha SR500 di Daniel è una combinazione tra un collettore in acciaio inossidabile realizzato su misura ed una marmitta Cone Engineering. Le forcelle sono completamente regolabili e sono state leggermente abbassate, nonchè riposizionate, per adattarsi meglio alla nuova creazione. Un set di ammortizzatori Gazi regolabili da 13,75" tengono sotto controllo il retrotreno, attaccati ad un bellissimo forcellone in alluminio MotoLanna. La SR veste delle gomme da 17", ereditate da una KTM (quella anteriore) e da una Honda CRF450 (quella posteriore), mentre gli pneumatici sono dei Pirelli MT60 Corsa. Infine, i freni sono stati potenziati con un mix di parti Brembo e Beringer.

Il design

Il design della Yamaha SR500 di Daniel è dominato dal serbatoio in alluminio di una Yamaha XT500, il cui schema di colore è stato "ispirato da un indimenticabile viaggio a Baja". Appena dietro c'è una nuova sella di MotoLanna, con un sottotelaio a loop. C'è anche un proiettore a LED frontale ed un fanale posteriore sempre a LED realizzato a partire da un disegno di Daniel. E fedele alla sua parola, non ha aggiunto indicatori di svolta, ma ha solo aggiunto piccoli aggiornamenti che puntino in alto in termini di estetica e praticità.

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni


Top