dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 14 marzo 2018

Cagiva rinasce con la moto elettrica

Ad annunciarlo il presidente di MV Agusta, Giovanni Castiglioni. All'orizzonte una gamma di enduro a zero emissioni

Cagiva rinasce con la moto elettrica
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Cagiva Elefant - anteprima 1
  • Cagiva Elefant - anteprima 2
  • Cagiva Elefant - anteprima 3
  • Cagiva Elefant - anteprima 4
  • Cagiva Elefant - anteprima 5
  • Cagiva Elefant - anteprima 6

Cagiva rivivrà, questa è la notizia. Sotto forma di una nuova gamma di moto elettriche da enduro. Ad annunciarlo il presidente di MV Agusta, Giovanni Castiglioni, che detiene i diritti del Marchio fondato nel 1950 a Varese. I primi frutti dovrebbero già vedersi - secondo quanto riportato dai colleghi di Motorcycle.com - già ad Eicma 2018.

Il ritorno nel fuoristrada

Per ora, Castiglioni non è sceso nel dettaglio: le Cagiva elettriche potrebbero essere moto da enduro leggere (tipo le Alta Motors, per intenderci) oppure perfino bici elettriche, un po' come la nuova Bultaco Albero. Niente a che vedere, insomma, con moto capaci di vincere la Parigi-Dakar - due volte, nel 1990 e nel 1994 - come laElefanto sanguigne come la Mito. Anche se, va detto, Cagiva detiene ancora i diritti di questi nomi su parecchi mercati: è quindi possibile che uno o più dei nuovi progetti porti queste denominazioni. Più probabile (purtroppo) che a finire nel dimenticatoio sia il nome Mito.

Un elefantino instancabile

Resta da capire come il popolo dei motociclisti prenderà questa novità. Per qualcuno potrebbe rappresentare una sorta di "profanazione" di un Marchio che ha regalato molto al motociclismo italiano. Per altri, una rivisitazione tecnologica di un brand che ha ancora molto da dire. Anche - perché no - senza motore tradizionale e ad emissioni zero. Dopo tutto, parliamo di una Casa (l'acronimo è CAstiglioni GIovanni VArese) che nella sua lunga storia ha vinto anche nel Motomondiale (tre primi posti, 11 podi), nel motocross e nella Parigi-Dakar. La cavalcata dell'elefantino tricolore, marchio di fabbrica da sempre insieme al numero 1, sembre destinata a continuare. E non possiamo che esserne felici.

 

 

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Attualità e Mercato , moto elettriche


Top