dalla Home

Epoca e Classiche

pubblicato il 7 marzo 2018

Lamborghini Design 90, quella volta che a Sant'Agata Bolognese costruirono una moto

Uno dei sei esemplari prodotti è finito all'asta, ma non è riuscito a trovare un nuovo proprietario

Lamborghini Design 90, quella volta che a Sant'Agata Bolognese costruirono una moto
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Lamborghini Design 90 - anteprima 1
  • Lamborghini Design 90 - anteprima 2
  • Lamborghini Design 90 - anteprima 3

Gli Anni '80 furono decisamente turbolenti per Lamborghini, che proprio nel 1980 venne messa in liquidazione. Ferruccio – il fondatore – presentò un'offerta troppo bassa e dovette abbandonare il campo. A rilevare l'azienda arrivarono i fratelli francesi Patrick e Jean-Claude Mimran, giovanissimi imprenditori dello zucchero. Fra le varie Countach, LM002 e Jalpa, decisero anche di provare a costruire una moto: la Lamborghini Design 90.

Un progetto condiviso 

Invece di produrla nello stabilimento di Sant'Agata Bolognese, Patrick Mimran decise di affidare il progetto alla francese Boxer Design, che si occupò di design e assemblaggio. L'accordo tra le due parti arrivò nel 1986: la produzione della Design 90 poteva finalmente cominciare. Nella testa di Mimran, avrebbero dovuto nascere almeno 25 moto Lamborghini. In realtà, le cose sono andate piuttosto male: solo 6 moto hanno visto la luce. Di queste, ne sono sopravvissute 5.

Cuore Kawasaki

I motivi? Piuttosto semplici: guardare le foto della gallery per conferma. Sportiva carenata, la Lamborghini Design 90 era un mix di linee che, invece della sensazione di velocità, comunicavano stantìa pesantezza. Perfino la strumentazione era incassata in un pezzo di carenatura (tutta in fibra di vetro), percorsa lateralmente da filanti prese d'aria. Il codone era (ed è) enorme in rapporto allo scarico e al forcellone, e può ospitare solo il pilota. Il motore, stranamente, non è un Ducati: si tratta di un quattro cilindri 1.000 cc di origine Kawasaki capace di 100 CV, che dovevano muovere circa 180 kg di moto.

Invenduta

Nel 1986, la Lamborghini Design 90 costava 13.000 dollari. Oggi, uno dei cinque esemplari rimasti (con poco più di 7.000 km all'attivo) è stato messo all'asta. Il prezzo di partenza era di 58.800 dollari e, secondo le stime della casa d'aste H and H, avrebbe dovuto raggiungere senza problemi i 124.000 dollari. Invece, le offerte non hanno nemmeno raggiunto il prezzo base. Quindi, la Design 90 è rimasta invenduta. In un certo senso, un peccato, perché questa moto è l'unica testimonianza Lamborghini nel mondo delle due ruote.

Foto: CarThrotthle.com e H and H Auctions

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Epoca e Classiche


Top