dalla Home

Speciale

EICMA 2018

dal 08/11 al 11/11

Eventi

pubblicato il 28 febbraio 2018

Motodays 2018: acrobazie su due ruote

Stuntman, freestyler e persino corsi di guida per i motociclisti in erba

Motodays 2018: acrobazie su due ruote

Nella decima edizione di Roma Motodays, in programma dall’8 all’11 marzo in Fiera Roma, non mancheranno le consuete ed esaltanti esibizioni nelle aree esterne. Con stuntman e freestyler conosciuti a livello internazionale. Tre i "funamboli" che voleranno fra i padiglioni di Fiera Roma.

Stunter 13, Daboot e Dr. Spalanca

Grande attesa per lo stuntman polacco Rafal Pasierbek, che tornerà a Roma Motodays dopo un’assenza di quattro edizioni per esibirsi con un grande show: "Stunter 13"   è considerato tecnicamente tra i più forti stunt bikers mondiali e rientra tra gli atleti del brand Monster Energy. Rafal si esibirà nelle giornate del 10 e 11 marzo e il pubblico potrà seguire le evoluzioni dal perimetro dell'area spettacolo. “Stunter 13” si esibirà più volte durante le due giornate e negli intervalli ci sarà modo di poterlo avvicinare per autografi e foto. Saranno presenti i Daboot, i funamboli del Freestyle, in questa edizione con numeri da record: saranno 6 i piloti tutti in sella alle moto da cross curate nei minimi particolari esemplari unici per questa disciplina. Un cast veramente eccezionale che si esibirà da venerdì tarda mattinata e nel  pomeriggio fino a domenica sera. Tra i freestylers, Vanni Oddera, Jannik Anzola, James Trincucci, allenato personalmente da Alvaro Dal Farra, Matteo Botteon, specializzato nei backflip, Dario Azzolini, Andrea Bof. Anche “Full Team Stunt Show” sarà presente alla decima edizione di Motodays:  alla guida del Team il funambolico Vanni, più conosciuto come Dr. Spalanca, uno tra i migliori stunt internazionali, che si esibirà nelle aree esterne di Roma Motodays in sella al suo potente quad proto motorizzato Yamaha R1. Il Full Team Stunt Show  sarà presente fin dal venerdì: per tre giorni gli atleti  si esibiranno nell’area dedicata e con l’occasione il Team presenterà al grande pubblico di Roma Motodays Filippo Franchi  su Kawasaki, giovanissimo stunt quotato tra i migliori al mondo, e Tony Coviello che si esibirà su una Yamaha. 

Le gare

Nell'arena di Roma Motodays, adiacente ai padiglioni, saranno allestite le piste che ospiteranno le gare organizzate da FXAction, l'organizzazione che cura gran parte dei Campionati Nazionali di Motocross. FXAction festeggia il decennale con Roma Motodays: è infatti dalla prima edizione che ha il compito di gestire queste attività in Fiera Roma.
Sabato 10 e domenica 11 marzo si disputerà la gara riservata all’Enduro Country. Cinque le categorie al via: Mini con i giovanissimi, 125cc, Open Amatori, Open Agonisti fino a 450cc, e una classe femminile. Ogni gara, dopo le prove libere e cronometrate, prevede una decina  di  manche dedicate all'Enduro Country. Domenica 11 marzo, la tradizionale gara di Supermoto: al via molti protagonisti dei campionati internazionali per aggiudicarsi l'ambito Trofeo Motodays edizione 2018. Il misto terra/asfalto di Motodays è sempre stato molto apprezzato dai piloti, perché il circuito è molto tecnico e consente di esaltare le doti dei piloti con dei traversi incredibili. La partenza dal cancelletto, insolita per la Supermoto, darà un tocco di originalità all'evento.

I corsi guida

Da giovedì 8 si parte con le iscrizioni e poi tre giorni di corso per tre appuntamenti giornalieri, dal 9 all’11 marzo: si tratta di un corso su minimoto per talenti in erba organizzato dalla Nannelli Riders Academy, la scuola gestita dal campione toscano Gianluca Nannelli, che mette a disposizione anche abbigliamento accessori di protezione e minimoto. Per partecipare occorre presentarsi accompagnati da un genitore e con un certificato medico. Il corso si svolgerà nell'area freestyle. Dal pomeriggio di giovedì 8 fino a domenica 11 marzo si svolgerà l'attività di Hobby Sport Minicross gestita da FXAction. Anche in questa occasione i ragazzi che intendono partecipare devono presentarsi con un genitore e il certificato medico. Moto e abbigliamento protettivo saranno messo a disposizione dall'organizzazione. Nei giorni di giovedì 8 e e venerdì 9 marzo nell'arena esterna di Roma Motodays si svolgerà una particolare attività a cui potranno partecipare tutti. Gli istruttori faranno provare la "Guida al Buio": un progetto che nasce dal record di Daniele Cassioli, che oltre ad essersi laureato nove volte campione mondiale di sci nautico è entrato nel Guinness World Record perché da non vedente ha percorso in due minuti e quindici secondi alla media di 50,66 km/h un giro della pista di Castelletto di Branduzzo. Il suo istruttore, Omar Frigerio, sarà a disposizione del pubblico di Roma Motodays per far provare l’esperienza di guidare bendati: un’esperienza che punta a far capire il valore dei restanti quattro sensi e le capacità di adattamento della nostra mente.

Autore: Redazione

Tag: Eventi , motodays 2017


Top