dalla Home

Novità

pubblicato il 1 febbraio 2018

Triumph Tiger 800 2018, 5 cose da sapere

Ormai ci siamo: settimana prossima voleremo in Marocco a provare la nuova enduro media di Hinckley

Triumph Tiger 800 2018, 5 cose da sapere
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Triumph Tiger 800 2018 - anteprima 1
  • Triumph Tiger 800 2018 - anteprima 2
  • Triumph Tiger 800 2018 - anteprima 3
  • Triumph Tiger 800 2018 - anteprima 4
  • Triumph Tiger 800 2018 - anteprima 5
  • Triumph Tiger 800 2018 - anteprima 6

La nascita del nome Tiger si perde nella notte dei tempi (compare per la prima volta alla Sei Giorni di Trial del 1936) ma la Triumph Tiger 800 2018 sembra più in forma e attuale che mai. In attesa di dirvi come va, dopo la prova che si terrà settimana prossima in Marocco, ecco una piccola carta d'identità sull'enduro media di Hinckley. Cinque cose da sapere, giusto un piccolo antipasto prima del test.

1. Posto guida

Tanto per cominciare, la Triumph Tiger 800 2018 conquista una posizione di guida rivista: il manubrio è stato arretrato di 10 mm, nell'intento di offrire una postura più raccolta. La sella (regolabile su due altezze) è rivestita di un nuovo materiale, mentre il parabrezza è regolabile su cinque posizioni, per una miglior protezione aerodinamica. Volendo, c'è una versione low-seat, con seduta a 760 mm, -50 rispetto alla normale.

2. Strumentazione e comandi

Seguendo le orme di altri modelli di Hinckley (come la Street Triple R ed RS) anche la Triumph Tiger 800 2018 conquista una strumentazione con display TFT a colori da 5" regolabile nell'inclinazione. Non mancano nuovi blocchetti (il sinistro è con joystick) retroilluminati e fari full LED anteriori (sempre sulle versioni più ricche.

3. Motore e cambio

Gli uomini Triumph fanno sapere di aver modificato, sulla Tiger 800 2018, qualcosa come 200 particolari fra sovrastrutture e motore. Il tre cilindri da 95 CV guadagna uno scarico alleggerito, masse riviste e una diversa rapportatura del cambio, che guadagna una prima marcia più corta. Ne dovrebbe giovare la guida in fuoristrada e pure lo spunto in partenza.

4. Sistemi elettronici

La Triumph Tiger 2018 può contare su ABS e Traction Control completamente escludibili selezionando la nuova modalità di guida Off-Road Pro. Della partita anche il Cruise Control rivisto, ora azionabile con un solo pulsante. Naturalmente non mancano fino a sei modalità di guida e acceleratore di tipo ride by wire.

5. Versioni

Come da tradizione, la Triumph Tiger 800 2018 è disponibile in due versioni: XR, più orientata alla strada, con cerchi in lega, e XC, più "off" e con cerchi a raggi. La ruota anteriore è da 21" per entrambe, ma tutti e due gli allestimenti comprendono altre versioni: XCx e XCa (la più ricca) e XRx/ XRt. Non manca nemmeno la possibilità di avere una versione per neopatentati A2. A breve conosceremo anche i prezzi.

 

 

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Novità , enduro


Top