dalla Home

Speciale

EICMA 2018

dal 08/11 al 11/11

Novità

pubblicato il 31 gennaio 2018

Harley-Davidson: un'elettrica in arrivo nei prossimi 18 mesi

Secondo le dichiarazioni di Matt Levatich, CEO Harley, la Project Livewire starebbe per diventare realtà

Harley-Davidson: un'elettrica in arrivo nei prossimi 18 mesi
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Harley-Davidson Livewire - anteprima 1
  • Harley-Davidson Livewire - anteprima 2
  • Harley-Davidson Livewire - anteprima 3
  • Harley-Davidson Livewire - anteprima 4
  • Harley-Davidson Livewire - anteprima 5
  • Harley-Davidson Livewire - anteprima 6

Che Harley-Davidson fosse al lavoro su una moto elettrica – la Project LiveWire vista per la prima volta ad Eicma 2014 – non è certo una novità. Adesso, però, dopo le dichiarazioni del CEO e Presidente Matt Levatich, l'entrata in produzione della prima Harley-Davidson elettrica della storia si sta avvicinando a grandi passi.

Le vendite calano

In realtà, il periodo non è dei più rosei per la Casa di Milwaukee, che ha registrato un calo delle vendite del 6,7% nel 2017 (addirittura un -8,5% nel mercato tradizionalmente più affezionato, quello statunitense). Ma è proprio qui che si vede la grande azienda: quando le cose non vanno troppo bene, bisogna risollevarsi stupendo gli appassionati con qualcosa di estremamente innovativo. Un cambiamento vero. Insomma, con la moto elettrica.

Harley-Davidson e i giovani

Secondo le parole di Levatich, la Project LiveWire (o come si chiamerà la nuova Harley-Davidson elettrica) è quasi pronta. Tanto che dovrebbe debuttare “entro i prossimi 18 mesi”. Il tutto mentre molte Case stanno esplorando in modo più cauto (sotto forma di scooter) il mondo dell'elettrico: se tutto procede secondo i piani, Harley-Davidson potrebbe essere la prima Casa motociclistica “storica” a debuttare con la moto ad energia pulita. Il tentativo è quello di stuzzicare i pruriti dei "millennials", che vedono la Casa di Milwaukee come un vecchio baluardo del motociclismo, poco propenso all'innovazione.

Un programma stimolante 

"Oggi il mercato dell'elettrico a due ruote è agli inizi, ma crediamo che le motociclette elettriche premium Harley-Davidson contribuiranno a stimolare l'entusiasmo e la partecipazione a livello globale", ha dichiarato Levatich. "Più espandiamo le nostre capacità e il nostro impegno nel settore EV, più siamo eccitati del ruolo che le motociclette elettriche rivestiranno nello sviluppo della nostra attività". Un cambiamento di rotta atteso e sperato, anche perché il calo nelle vendite a livello mondiale e negli USA ha provocato la decisione di chiudere lo stabilimento Harley-Davidson di Kansas City, nel Missouri, lasciando a casa 800 operai. L'assemblaggio finale si sposterà quindi nell'impianto di York, in Pennsylvania. Aspettando, si capisce, l'avvento della Harley-Davidson elettrica.  

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Novità , moto elettriche


Top