dalla Home

Curiosità

pubblicato il 29 gennaio 2018

Se le Case auto costruissero moto...

... Ecco come sarebbero. Dalla Mustang alla Land Rover, sei pezzi nati dalla fantasia di un concessionario Harley-Davidson inglese

Se le Case auto costruissero moto...
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Se le auto fossero moto, come sarebbero? - anteprima 1
  • Se le auto fossero moto, come sarebbero? - anteprima 2
  • Se le auto fossero moto, come sarebbero? - anteprima 3
  • Se le auto fossero moto, come sarebbero? - anteprima 4
  • Se le auto fossero moto, come sarebbero? - anteprima 5
  • Se le auto fossero moto, come sarebbero? - anteprima 6

La domanda è semplice quanto singolare: se le Case auto dovessero costruire moto, queste ultime come sarebbero? Quale sarebbe il loro look e il loro segmento? A dare una risposta a queste domande ci ha provato un concessionario Harley-Davidson di Leeds, Inghilterra. Che ha disegnato sette esemplari di moto ispirate ad altrettanti marchi di auto.

Chopper - Ford Mustang

Ampi spazi, statali interminabili (e spesso rettilinee), leggi e clima favorevoli (tipo in California): i chopper negli USA vanno molto. E allora, perché non abbinarci la Ford per eccellenza: la Mustang. La parentela è tutta nel muso, farcito con la classica mascherina in cui corre il cavallo di razza e i due fari a Led tipici della coupettona a stelle e strisce. Design forte e spigoloso, proprio come la sorella a quattro ruote. 

Fuoristrada - Land Rover

A fare la enduro non poteva essere che un Marchio come Land Rover. Che attacca guadi e sterrati con la classica endurona, anche se rivisitata con molti spigoli. Bella la tinta in verdone inglese, che fa pendant con sella, cupolino e sacco a pelo in cuoio. Dello stesso colore la copertura del disco freno anteriore, mentre non manca la ruota di scorta. E le valigie, sulle quali campeggia una scritta inequivocabile: Defender. Da aperitivo nella giungla urbana, ma non solo.

Supersportiva - McLaren

Gli inglesi, si sa, sono malati di supersportive. E la McLaren incarna per il popolo d'Albione la sportiva perfetta. Quindi, perché non toglierle due ruote? Massima ricerca della prestazione - e del risparmio di peso - materali nobili. E sguardo che riprende quello della McLaren 720S, cui questa moto s'ispira. Tra le carene, 200 CV. Almeno, se no non vai da nessuna parte. 

Café Racer - Porsche

Tanto stile, ma anche una tradizione forte nelle corse. Il passaggio è stato semplice: dalla "eterna" 911 alla Porsche Café Racer è un attimo. Con l'iconico proiettore ovale sul cupolino, ma anche il boxer (anche se qui si entra nel territorio di caccia BMW Motorrad). E poi i cerchi, che s'ispirano agli storici Fuchs delle vecchie 911. Insomma, un bell'oggettino, anche se la Casa di Stoccarda avrebbe potuto dire la sua pure nel settore "supersportive".

Scooter - Renault

Qui un po' di "spocchia" inglese emerge. Perché nonostante il Marchio della Régie abbia una lunga tradizione di vetture veloci (non ultima la nuova Alpine), viene scelto per la soluzione urban. Uno scooter, in parole povere, pur se leccato e vanitoso. Ispirato, sembrerebbe, alla nuova Clio. Colori forti e sellona comoda, è perfetto per "strusciare" in centro con stile. E offre pure - a giudicare dalle dimensioni del lato B - un sacco di posto per casco e oggetti vari sotto la sella.

Bagger - Rolls Royce

Altro omaggio alla tradizione inglese: qui l'opulento Marchio Rolls Royce veste una bagger di lusso. Agghindata di tutto punto per viaggiare in comodità. Stile riuscito, duro ma adeguato ai canoni Rolls. E con l'immancabile "Spirit of Ecstasy", pronta a "spiccare il volo" sul parafango anteriore. 

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Curiosità , special


Top