Novità

pubblicato il 10 marzo 2009

Suzuki Gladius

Una naked facile e versatile a partire da 6.390 euro

Suzuki Gladius
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Suzuki Gladius 650 - anteprima 1
  • Suzuki Gladius 650 - anteprima 2
  • Suzuki Gladius 650 - anteprima 3
  • Suzuki Gladius 650 - anteprima 4
  • Suzuki Gladius 650 - anteprima 5
  • Suzuki Gladius 650 - anteprima 6

La nuova Suzuki Gladius è entrata finalmente in listino ad un prezzo base di 6.390 euro, franco concessionario. Come annunciato sin dall'inizio, insomma, la nuova bicilindrica Suzuki, forte di un reparto motoristico ben consolidato e di uno stile semplice ed essenziale, scende in campo con un prezzo decisamente contenuto e tutto sommato allineato a quello di Yamaha XJ6.

Una moto polivalente, dedicata al pubblico femminile...che troverà nello stretto punto di convergenza tra sella/serbatoio e nella sella posizionata a 785 mm da terra dei perfetti plus, ma anche a chi è alla ricerca di un veicolo in grado di non far rimpiangere dopo pochi giorni l'acquisto ed in grado di svolgere funzioni urbane ed extra-urbane senza dover scendere a particolari compromessi.

Telaio a traliccio, forcella da 41 mm, forcellone posteriore in acciaio con leveraggio progressivo ed ammortizzatore regolabile, la nuova Suzuki Gladius monta ruote in lega da 17" gommate 120/70 e 160/60, divise tra loro da un passo di 1.445 mm di passo. Un valore che dovrebbe assicurare un mix tra manggevolezza ed agilità, visti anche i 25 gradi di inclinazione della forcella ed i 104 mm di avancorsa.
L'impianto frenante, disponibile anche con ABS, prevede due dischi flottanti anteriori da 290 mm di diametro, su cui agiscono pinze a doppio pistoncino. Al posteriore, invece, lavora un disco singolo da 240 mm, con pinza ad un pistoncino. 190 i kg di peso a secco.

Il cuore di Gladius è certamente il collaudatissimo propulsore bicilindrico a V di 90° da 645 cc, già proposto dalla gamma SV e V-Strom oltre che da alcuni prodotti della concorrenza, come Cagiva Raptor. 81,0 mm di alesaggio e 62,6 mm di corsa, raffreddato a liquido, il V2 nipponico è dotato di iniezione elettronica, testata a quattro valvole, doppia candela, come al solito, ma propone alcune interessanti novità: nuovi, infatti, sono i profili dell’albero a camme, così come inedito è l'albero motore, pensato per assicurare una maggior inerzia (10%). Nuovi sono anche i condotti di aspirazione e scarico così come è stato introdotto un nuovo sistema di scarico, in grado di far defluire i gas di scarico più velocemente, assicurando più respiro e quindi maggior coppia ai bassi e medi regimi. Passando ai puri numeri, Suzuki dichiara 72 CV a 8.000 giri e 64 Nm di coppia massima a 6.400 giri.

Quattro le colorazioni disponibili: blu/bianco, rosso/bianco, nero /verde, ed un elegante completino nero.

Autore: Redazione

Tag: Novità , strada , bicilindriche , naked , 600


Top