dalla Home

Special e Elaborazioni

pubblicato il 21 dicembre 2017

Indian Scout Bobber by Roland Sands, la special in salsa flat-track

Realizzata per Steve Caballero, skateboarder americano, verrà usata tutti i giorni

Indian Scout Bobber by Roland Sands, la special in salsa flat-track
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Indian Scout Bobber by Roland Sands - anteprima 1
  • Indian Scout Bobber by Roland Sands - anteprima 2
  • Indian Scout Bobber by Roland Sands - anteprima 3
  • Indian Scout Bobber by Roland Sands - anteprima 4
  • Indian Scout Bobber by Roland Sands - anteprima 5
  • Indian Scout Bobber by Roland Sands - anteprima 6

Impegnati come lui, fra i “customizer”, ce ne sono davvero pochi. Ma se i risultati sono questi, che continui pure con ritmi del genere: l'ultima nata in ordine di tempo dall'atelier di Roland Sands, California, è la Indian Scout Bobber, rivisitata in salsa flat track. E costruita per Steve Caballero, leggendario skateboarder professionista statunitense.

Snella ed essenziale 

La Indian Scout Bobber è una moto che Roland conosce bene: non è stato difficile creare una special sulle specifiche del cliente. E poi è già di per sé piuttosto essenziale, quindi è bastato snellirla e renderla un po' più aggressiva per raggiungere l'obiettivo prefissato. Sul serbatoio, allungato, non poteva che comparire il leggendario marchio Indian, ma su colori scelti per l'importante occasione dallo stesso Caballero. Notevole anche il lavoro svolto sui componenti estetici del bicilindrico, con diversi particolari lavorati. Splendido anche l'impianto di scarico, realizzato su misura, in un unico terminale tondo e corto. Completano il quadro cerchi a raggi, pneumatici specifici, niente parafango anteriore.

Una special "quotidiana" 

Nonostante la chiara e indiscutibile "vocazione" di questa moto, Steve Caballero non ci pensa nemmeno ad utilizzare la sua nuova creatura nelle gare di flat-track. Troppo bella e delicata per rischiare di rovinarla fra la terra degli ovali. “La userò negli spostamenti quotidiani. E, l'anno prossimo, potrei portarla al Wheels & Waves di Biarritz, per impegnarla nella gara di accelerazione”, ha dichiarato il campione di skate. Un bel programmino, non c'è dubbio.

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top