dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 16 novembre 2017

MV Agusta: nuovi dettagli sul piano di ristrutturazione

Ad Eicma la Casa varesina ha raccolto ordini in numero superiore rispetto alla produzione stimata per il 2018

MV Agusta: nuovi dettagli sul piano di ristrutturazione

Un Salone della moto estremamente positivo, quello di MV Agusta. Che non solo ha visto la Dragster 800 RR fra le preferite dei visitatori di Eicma, ma ha anche gioito per un portafoglio ordini più numeroso rispetto alla stima di produzione per il 2018. Questi gli ingredienti di un piano industriale che si sta (finalmente) completando, dicono da Schiranna.

Espressione piena del potenziale

“Dopo un periodo focalizzato al riposizionamento del proprio brand e alla ridefinizione dei propri obiettivi – si legge nel comunicato stampa – MV Agusta è tornata ad esprimere il suo straordinario potenziale creativo e ingegneristico, abbinato ad una rigorosa gestione dei costi e degli investimenti”. Insomma, investire sì ma con oculatezza e, soprattutto, senza fare il classico “passo più lungo della gamba”.

I soci russi

Il piano di ristrutturazione di MV Agusta, è stato quasi portato a termine: forte della recente ricapitalizzazione attraverso il nuovo socio ComSar Invest, che fa capo alla famiglia Sardarov. Uno sforzo in cui Timur Sardarov, nominato Vice Presidente di MV Agusta, crede molto: “Il nostro investimento in MV Agusta ha come base una visione a lungo termine con l’obiettivo di sostenere e sviluppare la crescita di questo mito delle due ruote. MV Agusta è unica anche nel modo in cui fa sentire parte di una grande famiglia i dipendenti, gli stakeholders e i clienti: tutti condividono la passione per un prodotto che si contraddistingue per qualità, design e performance.”

Castiglioni vuole tornare al top 

Sulla stessa lunghezza d'onda – non poteva essere altrimenti – Giovanni Castiglioni, che continua fieramente a ricoprire la carica di Presidente di MV Agusta: “Sono soddisfatto di aver portato a termine con successo un importante piano di risanamento e di riposizionamento di un brand che ritengo essere una vera icona del Made in Italy nel mondo. Lavoreremo con determinazione per consolidare il lavoro fatto.”  

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Attualità e Mercato , lavoro


Top