Tecnica

pubblicato il 11 novembre 2017

Tutorial: come cambiare la catena di trasmissione [VIDEO]

Tutto ciò che c'è da sapere per cambiare il "trittico" senza fare danni

I cavalli della vostra moto vi sono costati un bel po'. Sarebbe un peccato doverli perdere per strada a causa di una trasmissione finale malridotta. Dopo aver visto come si cambia l'olio motore, ecco quindi tutti i consigli per cambiare la catena, la corona e il pignone della moto senza paura.

Il trittico, questo sconosciuto

Il famoso “trittico”, composto da catena, corona e pignone non è eterno: se ben tensionato e lubrificato, almeno ogni 1.000 km, può percorrere, a seconda delle moto, circa 30-35.000 km. Poi, i denti della corona si consumano e alcune maglie della catena possono gripparsi, costringendo ad una sostituzione. Dopo aver posizionato la moto sul cavalletto posteriore, dobbiamo aprire la vecchia catena. Per questo, su alcuni tipi di moto si usa un attrezzo specifico, lo smagliacatena: consente di “tagliare” la catena in un punto preciso, per permetterne la rimozione. Adesso è arrivato il momento di svitare il perno ruota e smontare il cerchio posteriore.

Catena e tensionamento 

Dopo aver rimontato la ruota sulla moto e cambiato anche il pignone, è il momento di montare la nuova catena. In commercio ce ne sono diversi tipi: per scegliere quella giusta, come questa RK, affidatevi alle specifiche del costruttore della vostra moto. Dopo aver “sigillato” la catena con un attrezzo speciale, chiamato ribaditore, è il momento di tensionare la catena. Per farlo, basatevi sui registri stampati sul forcellone, che devono corrispondere sia dal lato destro sia da quello sinistro: se non c'è un adesivo in zona che indica il corretto gioco, misurato nella parte inferiore, guardate il libretto. Per finire, prima di mettersi in moto bisogna ingrassare la catena con un grasso spray apposito. Mi raccomando: spruzzate sempre il grasso dal lato interno!

Un lavoro delicato 

In questo modo si evita che il lubrificante venga eliminato, finendo sul cerchio, al primo giretto. Ricordate poi di ingrassare la catena ad intervalli regolari, ogni 500-1000 km e più spesso se guidate sotto la pioggia o in zone molto polverose, avendo cura di pulirla frequentemente con uno spray apposito. Sostituire la catena di trasmissione di una moto tratta di un lavoro piuttosto complicato, non alla portata di tutti: per ogni dubbio, affidatevi al meccanico. Ne va della vostra sicurezza!

Si ringrazia per la gentile collaborazione l'officina AleMoto di Paderno Dugnano (MI)

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Tecnica , manutenzione


Top