Attualità e Mercato

pubblicato il 11 novembre 2017

EICMA 2017: Bosch e le moto connesse del futuro

Si punta su sicurezza ed efficienza dei sistemi di propulsione

EICMA 2017: Bosch e le moto connesse del futuro

La moto è in salute: secondo Bosch (presente a EICMA 2017), la domanda dei veicoli a due ruote è costantemente in crescita sia come opzione di trasporto per i mercati di massa emergenti sia come elemento della mobilità multimodale nelle metropoli. Entro il 2021, la produzione mondiale di veicoli a due ruote raggiungerà 160 milioni di unità: +30% rispetto a oggi. In questo contesto, la vendita di prodotti per le due ruote risulta strategica. La business unit Two-Wheeler & Powersports, con sede a Yokohama, Giappone, ha registrato un incremento del fatturato del 20% rispetto al 2016, una crescita doppia rispetto al mercato: entro il 2020, Bosch punta a raggiungere un fatturato di un miliardo di euro grazie alle tecnologie per motocicli. In che modo? L’azienda offre sistemi di assistenza, soluzioni connesse e sistemi di propulsione ed elettrificazione per i veicoli a due ruote e powersport.

Quale domani

Bosch sta progettando sistemi in grado di connettere i motociclisti con altri veicoli, con le infrastrutture e con tutti gli altri utenti della strada: uno di questi è lo scudo digitale, che permette alle moto e alle auto di scambiare informazioni fra di loro. Molto prima che i guidatori notino la presenza di una moto, questa tecnologia li informa che se ne sta avvicinando una, consentendo di adottare preventivamente una strategia di guida adeguata. Un’altra soluzione che offre connessione e sicurezza è l'orizzonte connesso: i motociclisti possono "guardare" dietro la curva successiva ed essere avvisati anticipatamente dei possibili pericoli. Entro il 2025, il 70% delle motociclette di nuova immatricolazione di tutto il mondo sarà connesso.

Veicoli elettrici leggeri: gli eScooter

Si prevede che nei prossimi anni il mercato dei veicoli elettrici leggeri come gli eScooter crescerà di circa il 40%: entro il 2020, saranno 100 milioni i veicoli di questo tipo prodotti in tutto il mondo. Per questo motivo Bosch ha sviluppato sistemi di propulsione scalabili che consentono l'elettrificazione dei veicoli leggeri su quattro, tre o due ruote, quali l'eSchwalbe di Govecs o l'eScooter di AIMA. I sistemi comprendono motore, centralina, batteria, caricabatteria, display (HMI) e unità di connessione, oltre a un'App interattiva che connette lo smartphone del guidatore con il veicolo. Le soluzioni di elettrificazione dei sistemi di propulsione sono scalabili in tutte le classi di potenza tra 0,25 e 20 kW.

E per le eBike…

Chiusura sulle eBike: con il primo sistema frenante antibloccaggio per le bici elettriche prodotto sul mercato, si regola rapidamente la forza di frenata sulla ruota anteriore e il limitatore di sollevamento della ruota posteriore riduce la probabilità di ribaltarsi. E circa un quarto degli incidenti che coinvolgono biciclette potrebbe essere evitato se fossero tutte dotate del sistema ABS.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , eicma 2017


Top