Novità

pubblicato il 18 agosto 2009

KTM Venom 2010

In arrivo la naked anti Streetfighter e Tuono V4?

KTM Venom 2010
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM Venom - anteprima 1
  • KTM Venom - anteprima 2
  • KTM Venom - anteprima 3
  • KTM Venom - anteprima 4
  • KTM Venom - anteprima 5
  • KTM Venom - anteprima 6

Lo stesso Angelo Crippa, Direttore Generale di KTM Italia, ci aveva messo davvero buona volontà nell'annunciare l'arrivo della KTM Venom all'EICMA del 2009. Purtroppo per lui, proprio nei giorni in cui rilasciava la dichiarazione alla rivista italiana Motociclismo, il progetto veniva momentaneamente congeltato dall'azienda austriaca, in favore dello sviluppo di nuovi progetti.

Tuttavia, il fatto che per KTM i benchmark in tema di moto sportive stradali siano senza dubbio Aprilia e Ducati...e che la Casa bolognese abbia lanciato la Streetfighter e la noalese sia in procinto di far debuttare la Tuono V4, potrebbe rendere questo autunno il momento giusto per tirare fuori dai cassetti il progetto della Venom, già in avanzata fase di sviluppo.

La "ricetta", già vista, è abbastanza semplice ma niente affatto scontata: via le carene, ciclistica derivata dalla RC8, manubrio alto ad ali di gabbiano, cupolino minimalista con gruppo ottico a sviluppo verticale. Lo scarico rimarrebbe sotto al motore per mantenere le masse vicine al baricentro.

Questo tipo di naked è stato in un certo senso inventato da Aprilia che, con la prima Tuono, svestì la RSV Mille e la dotò di manubrio alto e di un aggressivo cupolino, intervenendo molto poco sulle forme di codone e serbatoio, le stesse della supersportiva. La casa di Noale prese spunto dai motard tedeschi e francesi, abituati ad effettuare questo tipo di modifiche sulle sportive giapponesi per renderle più redditizie nella guida su strada.

La Venom, come la Ducati Streetfighter e l’imminente TuonoV4, si inserirebbe in questo filone, popolato anche dalla Benelli TNT (derivata a suo tempo dalla superbike Tornado), dalla Triumph Speed Triple ("costola" della vecchia Daytona 955i) e dalla Buell 1125CR (in pratica la 1125R a manubrio alto).

Molti altri Costruttori hanno in listino maxinaked sportive (Honda CB1000R, Yamaha FZ1, Kawasaki Z1000, Morini Corsaro) ma si tratta di modelli con ciclistiche dedicate, seppure dotate di motori derivati dalle supersportive di casa. Hanno prestazioni globali eccellenti, tuttavia una superbike "spogliata" è un’altra cosa…

Sul fatto che nelle intenzioni di Ktm ci sia la creazione di una maxinaked sportiva da 1.200 cc non abbiamo dubbi, ma il Costruttore austriaco ha già in casa la 990 SuperDuke e così il progetto Venom potrebbe anche rimanere "in soffitta", lasciando campo libero per la nascita della…1190 Superduke.

Autore: Redazione

Tag: Novità , bicilindriche , 1000 , naked


Top