dalla Home

Accessori

pubblicato il 10 settembre 2017

Dunlop Geomax MX12, il nuovo pneumatico sviluppato in MXGP

Pensato per le condizioni di sabbia e fango offre migliori performance del vecchio MX11

Dunlop Geomax MX12, il nuovo pneumatico sviluppato in MXGP

Si chiama MX12 il nuovo pneumatico della gamma Geomax di Dunlop. È stato sviluppato direttamente nella competizione MXGP (come dimostrano i trionfi del 2017 di Shaun Simpson e Clement Desalle) ed è progettato per condizioni di sabbia e fango, offrendo un incremento significativo di prestazioni rispetto al suo predecessore MX11.

Tecnologia al servizio delle performance

Il miglioramento delle performance è frutto di un nuovo profilo e di un nuovo disegno del battistrada. Si registra, infatti, l’introduzione della nuova tecnologia con tasselli a V, pensati specificatamente per migliorare la trazione in uscita di curva e aumentare la superficie di contatto, ottimizzando la stabilità in frenata. In particolare, il pneumatico posteriore adotta la Progressive Cornering Block Technology, che offre stabilità in curva grazie all’eccellente grip del fianco e al controllo dello slittamento. Le performance in termini di trazione e resistenza agli urti sono state migliorate grazie alla nuova costruzione della copertura, che incorpora il sistema di controllo della tensione della carcassa (CTCS – Carcass Tension Control System), utile a generare un’impronta al suolo ottimizzata. Il CTCS, abbinato a un’evoluzione del polimero macromolecolare dell’MX11 offre inoltre un’elevata durata.

Dalle competizioni alla “strada”

“Il nostro lavoro di sviluppo nel Campionato FIM MXGP ha aiutato i piloti Dunlop a salire sul gradino più alto del podio per ben 6 volte negli ultimi 12 mesi. Cerchiamo di spingerci sempre oltre, specialmente in competizioni così intense, dalle quali deriva il know-how che ci permette di migliorare le prestazioni dei nostri prodotti”, dichiara Andy Marfleet, responsabile marketing, Dunlop Motorcycle EMEA. “Ne sono la prova tecnologie come la Progressive Cornering Block Technology e il Carcass Tension Control System, che offrono ai motociclisti i livelli di aderenza, durata e controllo necessari per essere estremamente competitivi in condizioni difficili”.

Autore: Redazione

Tag: Accessori , gomme


Top