dalla Home

Special e Elaborazioni

pubblicato il 2 settembre 2017

Honda, 8 special per Glemseck 101

Al raduno tedesco anche una special CBR1000RR Fireblade SP per Freddie Spencer

Honda, 8 special per Glemseck 101
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Honda, 8 special al Glemseck 101 - anteprima 1
  • Honda, 8 special al Glemseck 101 - anteprima 2
  • Honda, 8 special al Glemseck 101 - anteprima 3
  • Honda, 8 special al Glemseck 101 - anteprima 4
  • Honda, 8 special al Glemseck 101 - anteprima 5
  • Honda, 8 special al Glemseck 101 - anteprima 6

Da più di 10 anni nel calendario di ogni appassionato di special che si possa definire tale, per il 2017 il raduno Glemseck 101 conquista la presenza ufficiale di Honda, che porta con sé ben otto special – alcune realizzate ad hoc per l'occasione. Fra queste, anche una CBR1000RR Fireblade SP un po' particolare: pilotata da Freddie Spencer, parteciperà alla “Sprint International 1/8th miles”, gara di accelerazione in cui si sfiderà con un altra leggenda del motomondiale, Kevin Schwantz, in un lancio dimostrativo.

Le quattro moderne

Quattro moto (fra le quali la CBR1000RR Fireblade SP di Spencer) sono realizzate partendo da modelli Honda attuali: parliamo della CB1100TR Concept, creata dal team R&D di Honda Italia, della CB1100EX, plasmata da South Garage di Milano – entrambe sono già apparse l'anno al Wheels&Waves 2017 di Biarritz – e della Honda Rebel Urban Scrambler, vista per la prima volta al Bike Shed 2016. All'ossatura della nuova Rebel con motore da 500 cc, guidabile con patente A2, sono stati aggiunte ispirazioni di stile BMX e skateboard, con il supporto laterale per portare la tavola. Senza dimenticare le influenze provenienti dal mondo del motocross (come i pneumatici tassellati), dischi freno generosi e impianto di scarico realizzato a mano.

Le quattro “storiche

Il resto è storia. Perché le altre quattro special sono state create sulla base di pilastri della produzione Honda del passato. La X-Axis CB750, ad esempio, è il risultato dell'estro di Billie Mackenzie, ex pilota di motocross e ora customizer, che ha voluto far risaltare il motore con forme decisamente minimal di serbatoio e codino. Ma allo stand Honda al Glemseck 101 ci sono anche un paio di CX500 (di cui una turbo) riviste in chiave café racer dai ragazzi di Kingston Custom di Gelsenkirchen e, per finire, una CB250G messa a posto da Black Beans di Monaco. Una moto dalla storia particolare: ritrovata in un fienile, ha ricevuto nuovi carburatori e silenziatori, freni e pedane diversi e perfino supporti per gli ammortizzatori. Per un look finale di sicuro effetto.  

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Special e Elaborazioni


Top