Attualità e Mercato

pubblicato il 11 agosto 2017

Suzuki Hayabusa: secondo il CARB nessun nuovo modello per il 2018

In tanti si aspettavano una nuova versione del “Falco Pellegrino”, ma a quanto pare non sarà così…

Suzuki Hayabusa: secondo il CARB nessun nuovo modello per il 2018

La linea ha sempre fatto un po’ discutere, e in effetti la Hayabusa non è mai stata un esempio di grazia. Pensate, però, che insieme al potentissimo 4 cilindri a bordo - che nella prima versione da 1.298 cc erogava 175 CV di potenza massima - è proprio alle linee così particolari che si deve la capacità di raggiungere velocità supersoniche di questo mezzo. La singolare forma “a uovo” infatti è frutto di un accurato studio in galleria del vento per arrivare ad avere il più alto grado possibile di penetrazione aerodinamica. Al suo esordio sul mercato, oramai nel lontano 1999, la Suzuki Hayabusa riuscì ad andare ben oltre il muro dei 310 Km/h, un vero record per una moto di serie. Erano gli anni della corsa al primato prestazionale tra le Case giapponesi, prima che si accordassero per mettere un freno ad una situazione potenzialmente fuori controllo. Le Haybusa che vennero dopo (fino ad arrivare ai nostri giorni) ebbero motori più potenti, ma velocità limitate elettronicamente a 299 km/h di massima.

Nuove sfide

Una vera leggenda della produzione motociclistica, quindi, che secondo alcuni rumors avrebbe dovuto vivere una nuova primavera grazie ad un importante rinnovamento per il 2018, con l’arrivo di un modello rivisto profondamente sia nella meccanica che nell’estetica, per poter rivaleggiare con le ultime potentissime Kawasaki Ninja H2 e H2R. Ma a quanto pare, invece, per Suzuki non è ancora il momento di accettare la sfida...

Il CARB dice no…

Stando al documento pubblicato nel database del CARB, l’ormai noto ente per la sicurezza ambientale della California, la Haybusa my 2018 avrebbe lo stesso identico livello di emissioni del modello attuale, lasciando intendere che la moto sarà esattamente la stessa e non ci dovrebbe essere alcuna evoluzione del progetto attuale. Quindi, almeno per il momento, nessuna novità all'orizzonte per il mitico “Falco Pellegrino” (questo, il significato del nome Hayabusa in giapponese).

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , anticipazioni


Top