Special e Elaborazioni

pubblicato il 12 agosto 2017

Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike, la dakariana di ritorno

Esemplare unico, è stata realizzata da MotoCorsa, importatore americano Ducati

Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike, la dakariana di ritorno
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike - anteprima 1
  • Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike - anteprima 2
  • Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike - anteprima 3
  • Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike - anteprima 4
  • Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike - anteprima 5
  • Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike - anteprima 6

Non è la prima volta che i destini di Ducati e Cagiva s'incontrano. Ma qui, sulla Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike, tutto ciò che cambia è alla luce del sole: si tratta di un omaggio, realizzato in esemplare unico dall'importatore americano MotoCorsa, alla Elefant che partecipò alla Parigi-Dakar degli anni belli, quelli che non torneranno più.

 

Una parentela storica

Nel 1990 e nel 1994, infatti, il nostro Edi Orioli trionfò nel massacrante raid africano, proprio in sella alla Cagiva Elefant. Che, montava, grazie all'acquizione (a metà degli Anni '80) del Marchio Ducati, proprio un bicilindrico made in Borgo Panigale. Per il Marchio varesino fu un successo planetario, prima del triste oblio dei nostri giorni. Oggi, il fil rouge tra le due Case continua nel cuore degli appassionati. E rivive sul generoso serbatoio marchiato “Lucky Strike” della Multistrada 1200 Enduro by MotoCorsa, agghindata di tutto punto per assomigliare il più possibile alla cugina dakariana.

 

Per ora è unica

Se sulle fiancatine corrono una banda rossa e una oro, sulle squadrate valigie laterali in alluminio compare anche il Marchio Agip, con lo storico cane a sei zampe, carburante ufficiale della Elefant africana. Ma c'è spazio pure per qualche miglioria nella ciclistica della Ducati Multistrada 1200 Enduro Lucky Strike: la forcella è stata rivista con componenti Shock Sox, il cupolino – con l'iconico elefantino coperto da una bandiera a scacchi e il numero 1 tricolore – è più protettivo mentre i cerchi a raggi hanno guadagnato pneumatici specifici per il fuoristrada pesante. Per ora non è prevista la realizzazione di un kit da vendere in serie. Ma, se la livrea Lucky Strike facesse molta breccia nei cuori dei dakariani di ritorno, un domani i ragazzi di MotoCorsa potrebbero farci più di un... "pensierino".

Autore: Andrea Rapelli

Tag: Special e Elaborazioni


Top