Novità

pubblicato il 10 agosto 2017

Royal Enfield al lavoro su una bicilindrica 750

Dopo i tanti rumors mai confermati, alcune foto-spia mostrano il nuovo modello che vuole fare concorrenza alla Harley Street Rod

Royal Enfield al lavoro su una bicilindrica 750

La Casa anglo-indiana, da qualche anno ormai, è in grande fase di rinnovamento. E dopo la Himalayan vista allo scorso EICMA, dalla foto che vi mostriamo sembrerebbe confermato l’arrivo di un nuovo modello, che di fatto dovrebbe segnare l’approdo di Royal Enfield - specializzata in piccole cubature - alle cilindrate maggiori. In altre parole, un progetto con più appeal per i motociclisti dei paesi occidentali. Operazione, questa, in cui probabilmente hanno giocato un ruolo fondamentale la recente acquisizione di Harris Performance, azienda britannica specializzata in telai, e l’ingaggio nel 2015 del designer Pierre Terblanche.

Harley nel mirino

La nuova moto è spinta da un motore due cilindri in parallelo da 750cc. Un modello “modern-classic” dalle buone attitudini stradali, che si infila all’interno del segmento occupato dalla recente Harley-davidson Street Rod (QUI la nostra prova) a cui sembrerebbe voler fare direttamente concorrenza. Tesi avvalorata dal CEO Royal Enfield, Siddharta Lai, che di recente ha espressamente dichiarato l’intenzione della Casa di diventare leader a livello globale nel mercato delle cilindrate intermedie. Mire che si accompagnano ad un piano industriale che, per il prossimo anno, prevede la messa in strada di oltre 500.000 moto.

Solida e razionale

Come da tradizione del marchio, il nuovo modello si propone con soluzioni che puntano a concretizzare una moto soprattutto solida e funzionale, con una scheda tecnica fatta per lo più di sostanza e pochi fuochi d’artificio. Il motore, come dicevamo, sarà un classico due cilindri in linea da 750cc incastonato in un solido telaio a doppio trave, mentre dietro lavoreranno due “molle” marcate Paioli, secondo il consueto schema del segmento modern-classic. La frenata invece è affidata ad un grosso disco singolo all’anteriore, mentre le ruote a raggi danno un ulteriore accento di personalità al mezzo, stilisticamente caratterizzato anche dai due grossi scarichi, uno per lato. Una moto che, come da tradizione Royal Enfield, dovrebbe godere di un prezzo di listino particolarmente favorevole. Per saperne di più non ci rimane altro da fare che aspettare il prossimo EICMA, dove questo nuovo modello dovrebbe venire presentato in versione definitiva. Rimanete connessi...

Autore: Redazione

Tag: Novità , anticipazioni


Top