Novità

pubblicato il 17 dicembre 2008

Triumph Daytona 675 2009

Tante novità in chiave 2009 e 2010

Triumph Daytona 675 2009
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Triumph Daytona 675 2009 - DINAMICHE - anteprima 1
  • Triumph Daytona 675 2009 - DINAMICHE - anteprima 2
  • Triumph Daytona 675 2009 - DINAMICHE - anteprima 3
  • Triumph Daytona 675 2009 - DINAMICHE - anteprima 4
  • Triumph Daytona 675 2009 - DINAMICHE - anteprima 5
  • Triumph Daytona 675 2009 - DINAMICHE - anteprima 6

La nuova stagione motociclistica "made in UK" non parla solamente di Street Triple R, ma anche di una nuova Triumph Daytona 675 2009 (e 2010...): look rinfrescato ed interessanti novità tecniche sono gli elementi base del nuovo modello, che arriverà in concessionaria nelle prime settimane del 2009 ad un prezzo di 11.350 euro, chiavi in mano.

Rispetto al modello pre-restyling lo stile della carenata inglese si è evoluto nettamente nel frontale, grazie all'introduzione di nuovi gruppi ottici ed una presa d'aria dallo stile più aggressivo, mantenendo del tutto invariato il codone "sparato"...da cui spunta un aggressivo scarico a tre fori.

Il telaio, doppia trave in alluminio, è rimasto sostanzialmente identico a quello precedente, così come il forcellone, mentre cambiano alcuni dettagli delle sospensioni: la forcella, Kayaba da 41 mm, è ora regolabile nel precarico molla, nell'affondamento, nell'estensione...con tanto di possibilità di assegnare un setup per le basse e per le alte velocità.
Le stesse regolazioni sono possibili anche sul mono posteriore, anch'esso un'evoluzione del'unità adottata sino al M.Y. 2008.

Nuovo anche l'impianto frenante anteriore, dotato ora di pinze freno radiali monoblocco Nissin, pronte a mordere due dischi da 308 mm. Dietro, invece, lavora il solito disco da 220 mm, abbinato ad una pinza a pistoncino singolo.

Molto più "generose", invece, le novità riservate al motore tricilindrico in linea, raffreddato a liquido. Bielle, albero motore e le 12 valvole sono state riviste e corrette dai tecnici Triumph, così come i tromboncini di aspirazione ed i collettori di scarico.
Ora la cavalleria disponibile è pari a 128 CV a 12.600 giri, contro i 125 allo stesso regime del vecchio modello, mentre la coppia massima passa da 72 a 73 Nm a quota 11.750 giri.
Nel contesto dell'evoluzione del propulsore è stata ovviamente rimappata anche la centralina elettronica, che ha portato il regime di rotazione da 13.500 a 13.900 giri.

Il peso a secco dichiarato da Triumph è pari a 162 kg, ma grazie ad un kit specifico dedicato alle corse è possibile limare ancora qualche kg: una riduzione di peso importante, infatti, è possibile adottando il sistema di scarico completo Arrow mentre non dovrebbero esserci differenze di peso - ma di potenziale - installando i cornetti di aspirazione racing, la centralina racing "mappabile", il cambio elettronico e numerose altre features dedicate a chi, con la Daytona 675, vuole scendere in pista.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Triumph Daytona 675 2009 - STATICHE - anteprima 1
  • Triumph Daytona 675 2009 - STATICHE - anteprima 2
  • Triumph Daytona 675 2009 - STATICHE - anteprima 3
  • Triumph Daytona 675 2009 - STATICHE - anteprima 4
  • Triumph Daytona 675 2009 - STATICHE - anteprima 5
  • Triumph Daytona 675 2009 - STATICHE - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Triumph Daytona 675 2009 - Still Life - anteprima 1
  • Triumph Daytona 675 2009 - Still Life - anteprima 2
  • Triumph Daytona 675 2009 - Still Life - anteprima 3

Autore: Redazione

Tag: Novità , strada , 600 , saloni , intermot 2008


Top