dalla Home

Sport

pubblicato il 21 luglio 2017

MotoGP: secondo Crutchlow Iannone sta sprecando il suo talento

Ma il compagno di squadra Rins lo difende...

MotoGP: secondo Crutchlow Iannone sta sprecando il suo talento

Dopo quattro anni in sella alla Ducati, come ci raccontano i nostri colleghi di MotorSport.com, Iannone ha firmato con la Suzuki per sostituire Maverick Vinales, che invece è approdato alla Yamaha, ma le prime nove gare della stagione del pilota di Vasto sono state un vero e proprio disastro. Il 27enne si è ritirato tre volte ed ha solamente un settimo posto ad Austin come miglior risultato. Un quadro che lo posiziona al 16esimo posto nel Mondiale, 11 più indietro rispetto a Vinales lo scorso anno nello stesso momento della stagione. Inoltre nella classifica Costruttori la Suzuki ha appena un punto in più rispetto all'Aprilia. Le scarse prestazioni di Iannone hanno attirato parecchie critiche nelle ultime settimane, su tutte quelle di Kevin Schwanz e del nostro editorialista Randy Mamola, che lo hanno spronato a cercare di fare di più in sella alla GSX-RR.

In occasione della gara del Sachsenring, al coro si è unito anche Cal Crutchlow, che ha avuto modo di valutare il suo talento quando nel 2014 correvano entrambi con una Ducati, sebbene Iannone fosse su quella del Pramac Racing (che comunque era ufficiale). "Conosco il modo di guidare di Iannone, perché siamo stati piloti Ducati nello stesso periodo" ha detto Crutchlow. "Fa delle cose fantastiche e per esempio ha la capacità di usare insieme il gas ed il freno. Ma sta sprecando il suo talento. Ma non sembra preoccuparsi troppo, non sembra preoccuparsi per niente".

Rins però lo difende...

La Suzuki sta vivendo la sua stagione più difficile da quando è tornata in MotoGP, non essendo ancora mai riuscita a piazzarsi nella top 6, mentre lo scorso anno Vinales è stato capace di ottenere una vittoria e tre piazzamenti a podio. A causa di diversi infortuni, il secondo pilota Alex Rins ha disputato solamente quattro gare, finendo a punti solamente in quella inaugurale in Qatar, nella quale si è piazzato nono. Lo spagnolo, però, ha difeso Iannone, dicendo che l'italiano sta affrontando una sfida difficile per il suo stile di guida dopo quattro stagioni con la Ducati. "Quello che sta passando Iannone non è facile, passare su una Suzuki dopo aver guidato una Ducati per quattro anni" ha detto Rins. "Deve cambiare tutte le sue abitudini, perché è una moto totalmente diversa. Speriamo che sia in grado di dimostrare il suo potenziale su questa moto".

Autore: David Gruz (tradotto da Matteo Nugnes)

Tag: Sport , motogp , personaggi , piloti


Top