Sport

pubblicato il 29 giugno 2017

In MotoGP le comunicazioni arrivano via dashboard: addio alle lavagne

La Grand Prix Commission ha ufficializzato la decisione. Dal 2018 i team potranno inviare messaggi ai piloti

In MotoGP le comunicazioni arrivano via dashboard: addio alle lavagne

Dopo il periodo di sperimentazione partito lo scorso anno, sembra adesso arrivato il momento di una nuova era per piloti e team delle categorie del Motomondiale. Dalla stagione 2018 le informazioni relative a distacchi penalizzazioni e quanto altro saranno visualizzate dal pilota direttamente sul dashboard della propria moto. Questo vorrà dire che, quasi certamente, l'epoca delle lavagnette esposte sul muretto dei box dai meccanici, potrebbe essere giunte al capolinea.

Al Sachsenring in prova ed in gara

Da quando iniziò la sperimentazione, a fine 2016, i piloti avevano la possibilità di leggere le segnalazioni provenienti dalla Direzione Gara durante le prove libere grazie alla funzione implementata nella strumentazione digitale. Ora, dopo l'OK della GP Commission arrivato in occasione della tappa di Assen, come riportato da motomatters.com, si potrà utilizzare il sistema anche in occasione dei turni di qualifica ed in gara.
Sul display di ogni moto i piloti avranno modo di leggere i vari messaggi spediti dalla Direzione Gara relativi ad eventuale incidente in pista, presenza di olio in un dato punto, o anche in caso di penalizzazione per partenza anticipata. Questo fino alla fine dell'attuale stagione. A partire dal 2018 invece, sia MotoGP che Moto3 (2019 per la Moto2), anche i team avranno modo di dialogare con il proprio pilota inviando le varie comunicazioni durante la corsa. Un soluzione questa che dovrebbe porre un rimedio al problema, spesso ravvisato degli stessi piloti, nel non riuscire ad accorgersi delle segnalazioni dei marshall a bordo pista durante le concitate fasi di gara,oltre che facilitare le comunicazioni con i box. 

Autore: Redazione

Tag: Sport , motogp


Top