Special e Elaborazioni

pubblicato il 29 giugno 2017

Moto Morini Superleggera, la prova d’amore custom arriva da Titan Motorcycles

Una special realizzata sulla base di su una Corsaro del 2007

Moto Morini Superleggera, la prova d’amore custom arriva da Titan Motorcycles
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Moto Morini Superleggera by Titan Motorcycles - anteprima 1
  • Moto Morini Superleggera by Titan Motorcycles - anteprima 2
  • Moto Morini Superleggera by Titan Motorcycles - anteprima 3
  • Moto Morini Superleggera by Titan Motorcycles - anteprima 4
  • Moto Morini Superleggera by Titan Motorcycles - anteprima 5
  • Moto Morini Superleggera by Titan Motorcycles - anteprima 6

Nonostante una storia ricca di successi, purtroppo anche una grande Casa come Moto Morini è passata attraverso la tanto sofferta crisi finanziaria. Ciononostante, l'azienda ha sempre prodotto moto incredibili ed è per questo che due grandi fan del marchio, Michael e Tom di Titan Motorcycles, hanno deciso di costruire una nuova opera custom che potesse rendere giustizia al blasone del brand italiano.

L’ispirazione è una Corsaro del 2007

La nuova idea custom di Titan Motorcycles nasce da una Corsaro del 2007 ribattezzata, poi, Supeleggera. Nonostante l'incredibile motore ed il telaio altrettanto formidabile, questa Morini presentava un baricentro troppo basso e inoltre, il duo ha deciso di asciugarne il peso portandolo attorno ai 200 kg, un numero accettabile per una moto che punta principalmente all'agilità.

La sella monoposto: un capolavoro

Una delle caratteristiche distintive del modello originale è lo scarico con i silenziatori doppi, ma qui Titan ha visto un'altra opportunità per un'ulteriore perdita di peso. Inoltre, via le plastiche originali del telaio per un pannello in alluminio indispensabile per fornire almeno un pizzico di copertura. Questo dà alla Superleggera un aspetto visivamente più corto. E poi c'è la sella. I ragazzi hanno scelto un modello monoposto, ricoperto con della pelle racing in tipico stile anni '70, che ne accentua ulteriormente il look. Anche attraverso i colori si è cercato di richiamare il glorioso passato di Moto Morini e il tentativo sembra riuscito.

Il posteriore ora è in ottica custom

Dato che la sezione in alluminio nella parte posteriore appariva molto intrigante, Titan ha deciso di farne un tema centrale, ma ciò ha significato mostrare maggiormente il telaio originale. L'unità di traliccio in tubolare d'acciaio ALS450 è stata completamente "spianata"ed evidenziata grazie al colore rosso. In seguito, i ragazzi hanno lavorato sul serbatoio originale per dargli lo stesso aspetto in alluminio spazzolato della parte posteriore ed al posto dei doppi fari originali hanno optato per una singola unità a LED, che dona un tocco da moderna café racer. Infine, hanno creato il semplice, ma bellissimo, cupolino.

Sempre più snella e che motore

Altri interventi importanti hanno riguardato il motore. Partendo da quello della Moto morini del 2007, la Superleggera monta un propulsore 1.200 più compatto e capace di erogare 140 CV. Non contenti hanno anche ridisegnato lo scarico, che si chiude con un terminale in titanio leggero by Akrapovic. Gli accessori sono stati ridotti al minimo, sempre in ottica peso. Titan ha anche "spazzolato" le leve regolabili in alluminio, mantenendo così il tema generale ed ha codificato i comandi a pedale con un mix di colori a finitura rossa e alluminio per abbinarli anch'essi allo schema colori finale della Superleggera. E il risultato non manca certo di fascino!

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top