Attualità e Mercato

pubblicato il 23 giugno 2017

Vendita Ducati: Harley-Davidson prepara un piatto da 1,5 miliardi

Secondo indiscrezioni la Casa di Milwaukee sarebbe pronta a rilevare il pacchetto da Audi VW

Vendita Ducati: Harley-Davidson prepara un piatto da 1,5 miliardi

Il rumors era già nell'aria da qualche tempo. Da quanto si apprende dall'agenzia Reuters, Harley Davidson sarebbe interessata all'acquisto del marchio Ducati. Sempre Reuters riporta quella che dovrebbe essere la cifra che balla attorno a questa indiscrezione di mercato: 1,5 miliardi di euro è quanto la Casa di Milwaukee sarebbe pronta a mettere sul piatto per assicurarsi il prestigioso marchio bolognese.

Un piatto che fa gola

Ma non sarebbe solo Harley interessata all'acquisto di Ducati. Sia il produttore indiano Bajaj Auto e diversi fondi stanno preparando a loro volta delle offerte da presentare al gruppo tedesco in difficoltà nel far fronte alle sanzioni imposte per lo scandalo "Diesel Gate". Tra gli interessati anche fondi di private equity come KKR, Bain Capital e Permira.
Al momento queste indiscrezioni sono smentite dal colosso americano, quindi tutto è rimandato alla fine del 2017 per capire chi, nella partita tra colossi industriali e finanziari, avrà la meglio nel portarsi a casa un brand dai forti contenuti tecnologici e di immagine.

Storia che ritorna

Non sarebbe la prima volta che Ducati finisca in mani statunitensi. Già nel 1996, l'allora presidente del Gruppo Cagiva, Claudio Castiglioni, cedette il pacchetto Ducati nelle mani di Texas Pacific Group, un fondo che riuscì ad ottenere una prima trance del 51% di azioni, per poi completare la transazione, con il restante 49%, nel 1998. Questo interregno durò fino al 2006, quando Investindustrial Holdings, la finanziaria di Andrea Bonomi, rilevò la gran parte delle quote Ducati.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , mercato


Top