Curiosità

pubblicato il 19 giugno 2017

"Ho perso mia moglie" se ne accorge dopo 40 km

Protagonisti della grottesca vicenda due coniugi motociclisti di 58 e 59 anni. Sollievo per il marito, un po' meno per la moglie...

"Ho perso mia moglie" se ne accorge dopo 40 km

Una telefonata ai Carabinieri: “Ho perso mia moglie, deve essere caduta dalla moto mentre viaggiavamo”. In linea con il 112 un motociclista di 59 anni, con voce terrorizzata, dopo essersi accorto di non avere più la moglie seduta sul sellino posteriore della sua moto.
E' un attimo e, con le Forze dell'Ordine, si organizzano le ricerche, con il terrore in corpo di ritrovarsi prima o poi di fronte ad un'immagine di lei (donna di 58 anni) riversa sull'asfalto. "Non posso chiamarla, il suo cellulare è rimasto nel bauletto della moto, aiutatemi" sono le parole allarmate dell'uomo e riportate da Repubblica.it

"Sono a Moncalvo d'Asti"

Dopo qualche minuto però, squilla il telefono dell'uomo...numero sconosciuto:"Sei ripartito senza di me. Mi hai lasciato a Moncalvo d’Asti”, le parole che - come facilmente si può intuire - non devono essere state dai toni affettuosi e consolatori. La consorte si era fatta prestare un cellulare da un passante ed aveva chiamato il marito per avvisarlo di tornare a riprenderla.
La donna dunque non era caduta, ma era stata semplicemente “dimenticata”. Ed il marito, preoccupato e distratto, ha potuto tirare un sospiro di sollievo. Non vogliamo però immaginare cosa abbia trovato al suo arrivo, dopo 40 chilometri, all'incontro con la sua amata. Facile capire che non siano volati proprio baci ed abbracci per il ricongiungimento a lieto fine...

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , curiosità


Top