Novità

pubblicato il 16 luglio 2008

BMW SBK - nuove immagini

La BMW S 1000 RR SBK gira al Lausitz...

BMW SBK - nuove immagini
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW SBK - nuove immagini - anteprima 1
  • BMW SBK - nuove immagini - anteprima 2
  • BMW SBK - nuove immagini - anteprima 3
  • BMW SBK - nuove immagini - anteprima 4
  • BMW SBK - nuove immagini - anteprima 5
  • BMW SBK - nuove immagini - anteprima 6

Se qualcuno si stesse chiedendo che fine aveva fatto la nuova BMW S 1000 RR SBK - di cui abbiamo gà parlato nell'aprile 2008 - sappia che è in piena fase di sviluppo e le nuove immagini diffuse dalla stessa Casa tedesca parlano chiaro: al Lausitzring sono stati ben tre i collaudatori a scendere in pista con la millona a quattro cilindri, con l'intento di preparare al meglio l'ormai prossimo debutto nel Mondiale, che avverrà nei primi mesi del 2009 nelle mani del mitico Troy Corser e del funambolico Ruben Xaus.

Le indicazioni fornite da Kevin Curtain, Steve Martin e Jeremy McWilliams durante i test tedeschi sono servite agli uomini dell'elica bianco blu per testare nuove componenti meccanche ed elettroniche. Evidentemente diverso dalla prima versione vista in pista il forcellone posteriore installato su una delle due moto protagoniste dei test, ma è certo che numerose novità abbiano riguardato la gestione elettronica del motore, che sembra essere già a buon punto in termini di potenza.

Il Direttore BMW Motorrad Motorsport Berti Hauser ha dichiarato: “I valori fondamentali della BMW S 1000 RR sono buoni: il nuovo 1000 (quattro cilindri in linea), il telaio e le sospensioni lavorano bene e la moto ha già le caratteristiche di base che ci eravamo prefissati. Non ci facciamo illusioni sulla quantità di lavoro che dovremo fare prima dell’inizio stagione dell’anno prossimo, ma ci sentiamo pronti ad affrontare la sfida della SBK. Se il progetto continuerà di questo passo, credo che l'anno prossimo potremo stupire."

Telaio deltabox in lega di allumnio, motore a quattro cilindri in linea e cambio "alto" - per contenere al massimo gli ingombri longitudinali e quindi permettere di allungare la leva della sospensione posteriore - sono le caratteristiche principali di una moto che appare già molto ben rifinita in ogni dettaglio, a partire dal forcellone in alluminio per arrivare all'installazione del motore e degli organi accessori, che non appaiono certamente in configurazione provvisoria.

Continueremo ad aggiornarvi nei prossimi mesi. Stay tuned!

Autore: Redazione

Tag: Novità , pista , superbike , anticipazioni


Top