Sport

pubblicato il 25 maggio 2017

Il ritorno della Paton: tutto pronto per il TT

Debutto sull'Isola di Man della S1-R Lightweight con Bonetti e Rutter

Il ritorno della Paton: tutto pronto per il TT

Dopo aver chiuso in modo positivo i test del mese scorso sul tracciato di Cremona, la Paton è ora pronta a salpare per l'Isola di Man con due moto ufficiali ai nastri di partenza del Tourist Trophy.
Una folla di curiosi è stata attirata al box dal suono del motore Kawasaki 650 bicilindrico a cui ha dato voce l’impianto in titanio creato ad hoc da SC-Project. Il Team Paton si è detto estremamente soddisfatto dei test e delle migliorie apportate alla moto, per l’occasione in un’inedita livrea full carbon.

Arriverà una stradale

Le due Paton S1-R Lightweight ufficiali verranno affidate all’italiano Stefano Bonetti ed al britannico Michael Rutter, due piloti esperti e veloci con cui il team milanese vuole puntare in alto.
Ufficializzati importanti accordi di collaborazione: ci sarà Ohlins per l'impianto frenante Brembo con dischi TK e cerchi alleggeriti OZ Racing di derivazione Moto2, la moto monterà inoltre un impianto di scarico "full titanio" prodotto dal reparto R&D di SC-Project. Altri partner tecnici saranno Metzeler con le gomme Racetec RR, Suter per la frizione e tanti particolari speciali (come parti Valter Moto, protezioni GB Racing e filtri realizzati su specifiche richieste del Team da Sprint Filters).
All’autodromo di Cremona, intitolato ad Angelo Bergamonti, che cinquant’anni fa in sella alla moto milanese si aggiudicò il titolo Italiano 500, ha percorso i primi chilometri la replica stradale della Paton S1-R Lightweight. Infatti, al ritorno dalla gara sull'Isola di Man, inizierà la commercializzazione del modello stradale visionabile presso lo showroom Paton all’interno del polo industriale SC-Project, a pochi chilometri da Milano.

Autore: Redazione

Tag: Sport , pista , tourist trophy


Top