Tecnica

pubblicato il 24 maggio 2017

Bridgestone vicina al rilascio del primo pneumatico Airless

L'azienda giapponese sta per rivoluzionare il mondo degli pneumatici con il sistema senza camere d'aria

Bridgestone vicina al rilascio del primo pneumatico Airless

Diverse sono le soluzioni che negli ultimi anni stanno man mano prendendo forma nel tentativo di migliorare le caratteristiche degli pneumatici. In particolar modo sul fronte della sicurezza. Bridgestone già da tempo ha avviato lo studio di un tipo di soluzione innovativa denominata "Airless", cioè di una gomma che non prevede l'uso di aria compressa per il supporto del battistrada.

Sembra fantascienza, ma non lo è...

Questo nuovo tipo di tecnologia, che il gommista nipponico sarebbe in procinto di immettere sul mercato, si avvale di una struttura composta da lamelle che svolgono l'azione di collegamento (e sostegno) tra il battistrada ed il tallone della gomma. Un brevetto che, oltre a eliminare definitivamente il problema di eventuali forature e/o perdite di aria dallo pneumatico, consentirebbe anche una più omogenea impronta a terra, con le forze in gioco meglio distribuite sulle zone di contatto tra battistrada e terreno. Un tipo di innovazione già da tempo provata con successo sui veicoli spaziali adepti all'esplorazione di Marte, per intenderci...

Si parte dalle bici

Se l'innvativo sistema "Airless" sembra già ottimizzato per veicoli a due ruote leggeri, o bici, sulle moto richiederà probabilmente ancora tempo per lo sviluppo. Ma il giorno dell'arrivo anche sul mercato due e quattro ruote non sembra essere poi troppo lontano. Infatti la stessa azienda comunica che il rilascio dello pneumatico "Airless" dovrebbe avvenire "a breve". 

Autore: Redazione

Tag: Tecnica , tecnologia


Top