Curiosità

pubblicato il 19 maggio 2017

La Lightning punta al record: da Los Angeles a S.Francisco senza ricarica [VIDEO]

La e-bike di serie più veloce al mondo punta ad un nuovo primato. Primo tentativo in estate

La Lightning punta al record: da Los Angeles a S.Francisco senza ricarica [VIDEO]

Nota ai più come essere la moto elettrica di serie più veloce al mondo, la Lighting LS-218, mezzo realizzato dai ragazzi di Lightning Motorcycles, punta ora ad un nuovo record.
E' intenzione, infatti, dell'azienda Californiana provare a compiere il tratto di strada che separa Los Angeles da S.Francisco senza soste per la ricarica degli accumulatori. Il tragitto misura una distanza di 400 miglia (circa 650 Km) e, se tutto procederà secondo i piani, già questa estate (o prima) si effettuerà il primo tentativo.

Programma ambizioso

Un obiettivo ambizioso per questa grintosa supersportiva spinta dall'elettricità che alimenta il suo potente motore che, quattro anni fa, ha portato la Lightning LS-218 a raggiungere la quota dei 350 Km/h (218 mph, da cui il nome della moto).
Ricordiamo che l'attuale record sulla distanza, appartiene invece alla Zero S di Terry Hershner che nel 2015 percorsa circa 350 miglia (circa 560 Km) senza operare nessuna ricarica.
Un record che non sarà fine a se stesso. Il progetto Lighting rappresenta la punta estrema di un tipo di tecnologia degli accumulatori che, come dichiarato dallo stesso Richard Hatfield, CEO di Lightning, verrà estesa su prodotti di larga scala e più abbordabili in termini di prestazioni e, soprattutto, di costi finali per l'utente.
Con sede a San Carlos, in California, Lightning Motorcycles dieci anni fa ha debutatto con una Yamaha R1 convertita ad energia elettrica. Nel 2012, il pilota Michael Barnes ha vinto la serie FIM ePower a Laguna Seca sulla Barracuda, una moto ad energia solare, mentre nel 2013 Carlin Dunne ha guidato l'LS-218 alla vittoria alla famosa Pikes Peak, un risultato che ha portato per la prima volta una moto elettrica ad avere la meglio sulle classiche moto a benzina.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , emissioni zero


Top