dalla Home

Novità

pubblicato il 16 maggio 2017

KTM, svolta TPI: anche la gamma Enduro 2T adotta l'iniezione

Le nuove 250 EXC e 300 EXC adottano la nuova soluzione. Sauer: "Eravamo leader, ora abbiamo fatto la differenza"

KTM, svolta TPI: anche la gamma Enduro 2T adotta l'iniezione
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM_EXC_TPI2018_gallery - anteprima 1
  • KTM_EXC_TPI2018_gallery - anteprima 2
  • KTM_EXC_TPI2018_gallery - anteprima 3
  • KTM_EXC_TPI2018_gallery - anteprima 4
  • KTM_EXC_TPI2018_gallery - anteprima 5
  • KTM_EXC_TPI2018_gallery - anteprima 6

Dopo la rinnovata gamma Cross, tocca ora alla famiglia delle Enduro. KTM presenta le nuove 250 EXC TPI e 300 EXC TPI con il nuovo sistema di iniezione denominato TPI (Transfer Port Injection), che consente alla Casa austriaca di compiere un grande balzo in avanti in termini di resa del motore a 2T.  

Due iniettori sul travaso

Questo tipo di sistema (brevettato) si avvale di 2 iniettori che spruzzano benzina direttamente nel travaso del cilindro, migliorando l'erogazione della potenza oltre ad ottimizzare consumi ed emissioni inquinanti. La riduzione della fumosità allo scarico, la semplificazione dei rifornimenti (non è più necessario fare miscela) e la fine delle complesse procedure di carburazione, donano nuova vita (e molte carte da giocare) al motore a 2T.

Non solo iniezione

L’adozione dell’iniezione ha portato nuovi componenti sui nuovi modelli 2T, come un nuovo corpo farfallato, una nuova EMS (Electronic Control Unit) che include una nuova ECU (Electronic Control Unit) che utilizza un notevole numero di sensori per garantire un timing perfetto dell’accensione e dell’iniezione. Le novità riguardano anche un nuovo cilindro, un nuovo airbox, una nuova pompa dell’olio e un nuovo serbatoio, realizzato per adattarsi alla tecnologia TPI.
Particolare attenzione è stata riposta nella realizzazione del nuovo telaio per le ECX TPI 2018, come sempre realizzato in resistente acciaio al cromo-molibdeno, che al suo interno accoglie il serbatoio dell’olio per la miscela, il cui tappo di rabbocco si trova dietro al cannotto di sterzo. Nuove anche le grafiche, mentre si conferma il “pacchetto” di sospensioni WP ulteriormente affinate, freni Brembo, frizione idraulica e avviamento elettrico di serie, ben supportato da una potente e leggerissima batteria agli ioni di litio.

Con le nuove 250 EXC TPI e 300 EXC TPI siamo convinti di aver fatto ancora una volta la differenza in un segmento in cui siamo già leader" ha dichiarato Joachim Sauer, Product Marketing Offroad. "Con l’adozione dell’iniezione abbiamo eliminato l’esigenza di dover miscelare preventivamente l’olio alla benzina e soprattutto abbiamo ridotto il consumo di carburante e di olio, con un netto beneficio per l’ambiente e per le tasche dei nostri clienti” ha quindi aggiunto.
"Da un punto di vista dinamico le nuove EXC TPI sono migliorate nelle performance e nel piacere di guida, con un’erogazione della potenza pronta e corposa al tempo stesso e con un handling tipico delle moto di Mattighofen", ha quindi concluso Sauer.

Autore: Redazione

Tag: Novità , enduro , tecnologia


Top