Eventi

pubblicato il 15 maggio 2017

Gibraltar Race: tante le novità per l’edizione 2017

Si parte il 23 giugno da Burgas, in Bulgaria

Gibraltar Race: tante le novità per l’edizione 2017

Il​ moto challenge di regolarità che attraversa l’Europa sulle sue più belle piste sterrate giunge alla seconda edizione. La Gibraltar Race partirà il prossimo 23 giugno da Burgas​, in Bulgaria, earriverà a Gibilterra il 7 luglio​.

L’organizzatore è Moto Raid Experience

Nella cornice del Deus Leica Theatre di Milano, l’ideatore e organizzatore dell’evento, il tour operator cuneese Moto Raid Experience, ha svelato tutte le novità di una seconda edizione che testimonia una crescita importante per una gara decisamente unica. La Gibraltar Race è una realtà conosciuta da tanti appassionati di moto e avventura, proprio perché apre il mondo del raid agli amatori, ai tanti possessori di maxi enduro. Parliamo di una gara fatta di intensità, difficoltà, navigazione con GPS e una classifica basata sulla regolarità pura e non sulla velocità.

Oltre 8.000 km di piste sterrate

La Gibraltar Race ha più di 8.000 km di piste sterrate. I partecipanti possono decidere di completarli tutti oppure di scegliere la formula Express e, quindi, di optare per una delle due metà del tracciato. Nel 2017 le domande di iscrizione sono più che raddoppiate e le moto al via da Burgas saranno più di sessanta, provenienti da 10 nazioni diverse​: Italia, Francia, UK, Germania, Olanda, Svizzera, Austria, Turchia, Finlandia e Australia. Tra questi anche qualche nome illustre, come gli ex dakariani Helmut Frauwallner, Aldo Winkler e Renato Zocchi​. Ogni anno il percorso cambia, ma non la meta finale che rimane Gibilterra. Infatti, il 95% del tracciato 2017 è differente da quello del 2016. Il termine per iscriversi alla gara è fissato per oggi, 15 maggio.

Niente road book, si dovranno unire solo i waypoints

La nuova generazione di dakariani sarà guidata dal nostro Manuel Lucchese​, con alle spalle 3 Dakar finite (1 a podio nella Malles Moto), 1 titolo di Campione del Mondo Baja 2012 e Vice-Campione del Mondo Rallies Tout Terrain 2012. La navigazione sarà sicuramente un punto critico per i piloti, qui dovranno dimostrare abilità nell’interpretare le informazioni del GPS. Infatti, non c’è road book, ma solo l’obbligo di unire i waypoints, che verranno offerti ai partecipanti di giorno in giorno. Una novità di quest’anno è l’aggiunta di un giorno di riposo a metà percorso, anche in modo da poter intervenire nel caso qualche moto necessitasse di una riparazione.

Fondamentali gli pneumatici

La Race sarà un lungo viaggio e rappresenta una sfida anche per le componenti della moto e le attrezzature, soprattutto gli pneumatici. ANLAS Motorcycles Tyres Only​, azienda turca e forte di prodotti dedicati al mondo delle maxi enduro, fornirà assistenza tecnica durante la gara. Mentre Nikon sarà sponsor e fornitore ufficiale delle attrezzature per foto e riprese video. In particolare, utilizzerà per la prima volta la nuova gamma di action cam Keymission, dove spicca l’innovativa Keymission 360, che consente riprese a 360 gradi.

Autore: Redazione

Tag: Eventi , gare , fuoristrada


Top