dalla Home

Curiosità

pubblicato il 11 maggio 2017

eCooltra sbarca nella Capitale

Dopo Barcellona, il primo servizio di scooter sharing elettrico approda in contemporanea a Roma, Lisbona e Madrid

eCooltra sbarca nella Capitale

Che la città dei cesari sia la capitale europea della mobilità urbana su due ruote, è storia nota. Ed è proprio qui, che a contrastare traffico e inquinamento, dopo l’esordio di Barcellona arriva la flotta di eColtra, 240 scooter elettrici che puntano a conquistare 28.000 utenti nella città eterna.
Il servizio propone il noleggio scooter elettrici a minuti, attraverso un nuovo concetto di mobilità in grado di integrare perfettamente il trasporto pubblico e il trasporto privato e aiutare a preservare l'ambiente promuovendo la mobilità sostenibile. Inoltre, con gli scooter elettrici eCooltra, a zero emissioni, è possibile entrare in tutte le ZTL di Roma così come nel Tridente.

Tutto semplice con l’App dedicata

La modalità di funzionamento è simile a quella dei classici “sharing”: si può prendere e lasciare il veicolo ovunque si desideri,ed entro le limitazioni giuridiche e del servizio, l'utente diventa il proprietario, per i minuti necessari, di uno degli scooter elettrici eCooltra. È sufficiente scaricare l’app dedicata sul proprio smartphone e registrarsi per individuare lo scooter disponibile più vicino, prenotarlo e guidarlo a un costo di 0,24€ al minuto.

Come funziona

Una volta effettuata la prenotazione, l'utente ha 15 minuti di tempo (completamente gratuiti) per raggiungere lo scooter e iniziare il suo percorso o, in alternativa, cancellare la prenotazione senza alcun costo aggiuntivo. Raggiunto il veicolo prenotato, l'utente dovrà aprire il vano sottosella in cui trova il primo casco (il secondo si trova nel baule posteriore). Lo scooter si accende senza chiave, attraverso il sistema chiamato Keyless Start/Stop con il pulsante collocato sotto il manubrio. Una volta completato il tragitto, posto lo scooter sul cavalletto, l’utente utilizzerà l’app sul proprio smartphone per mettere in pausa o terminare il noleggio, riponendo il casco nel vano sottosella.

Una soluzione, pratica e “pulita” per afrontare il traffico di Roma senza patemi. Provatelo e fateci sapere cosa ne pensate...

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , scooter , emissioni zero , scooter sharing


Top