Test

pubblicato il 10 maggio 2017

Suzuki V-Strom 1000 XT 2017 - TEST

Una delle maxi-enduro più solide e concrete sul mercato. L’abbiamo provata nell'ultima versione 2017

Suzuki V-Strom 1000 XT 2017 - TEST
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - STATICHE - anteprima 1
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - STATICHE - anteprima 2
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - STATICHE - anteprima 3
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - STATICHE - anteprima 4
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - STATICHE - anteprima 5
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - STATICHE - anteprima 6

Per viaggiare, ma anche sulle strade di tutti i giorni, senza disdegnare all’occorrenza una puntata in off-road. Non si ferma davanti a nulla la Suzuki V-Strom 1000, che in versione 2017, oltre alla omologazione euro4 per il suo generoso 2 cilindri, guadagna nuove grafiche, upgrade all’elettronica e piccoli accorgimenti tecnico-funzionali. L’abbiamo provata in versione XT, che rispetto alla base ha in più le sole ruote con cerchi a raggi, e abbiamo ritrovato un mezzo che fa della concretezza e della polivalenza le sue doti migliori, senza dimenticare il puro piacere di guida.

Voce del verbo "solidità"

L’estetica della 1000 2017 rimane pressoché inalterata, fatta eccezione per l’avantreno, dove spicca il nuovo becco più appuntito, molto simile a quello della versione e 650 (QUI la nostra video-prova). Nuovo anche il parabrezza, più alto rispetto al precedente di circa 5 cm e regolabile su 3 posizioni. A snellire visivamente il posteriore e a renderlo più filante arriva invece lo scarico in colorazione nero opaco. Complessivamente, l’impatto estetico è quello di un mezzo che già dalle linee, fresche ma senza troppi fronzoli, riflette la sua natura più intima di robustezza e voglia di fare strada.

Cosa cambia... e cosa no

Rispetto alla versione precedente non cambia moltissimo, ma quel che c’è di nuovo si fa sentire. Partiamo dalle conferme: il due cilindri a V di 90°, 4 tempi, da 1.037 cc anche in versione euro4 mantiene inalterato il numero di cavalli a disposizione (sono sempre 101) mentre la coppia massima scende da 103 a 101 Nm a 4.000 giri/min… di fatto una differenza inavvertibile su strada. Riconfermati anche telaio e sospensioni (completamente regolabili), mentre l’impianto frenante può fare affidamento su 2 dischi anteriori da 310 mm, morsi da pinze Tokico monoblocco a quattro pistoncini… ma soprattutto su un modernissimo sistema ABS di serie firmato Bosch, dotato di “Motion Track Brake System” che, sfruttando una piattaforma inerziale a 5 assi, aumenta enormemente la sicurezza quando si pinza a moto inclinata. Su questa versione 2017 si registra anche l’arrivo della frenata combinata: in pratica, nelle pinzate più decise, quando si strizza forte la leva del freno anteriore si attiva anche il posteriore. Per le ruote si confermano le misure 19" davanti e 17" dietro, con pneumatici rispettivamente 110/80 e 150/70. La moto pesa 232 kg in ordine di marcia e il serbatoio dalla capacità di ben 20 litri assicura un'ottima autonomia.

A tutto TEST

In sella il comfort è notevole e la gestibilità ottimale anche a motore spento, con grande facilità in manovra. Un plus non da poco e si pensa alla classica situazione “da viaggio” a pieno carico e con le valigie montate. Sensazione che si conferma anche in movimento. Il manubrio offre una leva eccellente a tutto vantaggio dell'efficacia nei tratti più guidati (ma anche negli spazi angusti), mente l’ottima protezione aerodinamica, garantita dal nuovo plexiglass, permette di macinare chilometri a velocità autostradali senza accusare stanchezza; merito anche della posizione di guida tipicamente “V-Strom”, col busto dritto, lievemente proteso in avanti a caricare l’avantreno. Le prime curve svelano subito però l’altra anima di questo 1000: quella più “fun”. Tanto motore, sempre vigoroso e deciso ai medio/bassi regimi, pronto a fiondarti da una curva all’altra con gusto… e qui, si può spalancare il gas senza remore, grazie all’ottimo lavoro svolto dal traction control di serie (impostabile su 2 livelli di intervento ed escludibile) sempre vigile e attento a bilanciare la trazione in base alle condizioni di guida e al manto stradale. Dopodiché, il V-Strom frena deciso, scende in piega, non velocissimo, ma piacevolmente neutro e rigoroso… una moto che dà il meglio di sé guidata in maniera rotonda, situazione in cui ci si diverte moltissimo a disegnare traiettorie come se si "pilotasse" la punta di un compasso; ma che allo stesso tempo non disdegna i pruriti sportivi, che asseconda sempre con grande solidità: anche sui curvoni veloci, la stabilità è notevole e il feeling con l’avantreno davvero eccellente.
Persino in fuoristrada il V-Strom 1000 non delude… a patto però di non esagerare. Nessun problema su fondi omogenei o appena un po’ accidentati; viceversa, la scarsa luce a terra rende la vita difficile in caso di situazioni più gravose, col paramotore (in plastica) che tende a toccare facilmente a terra nell’attraversare scalini pronunciati.

Allestimenti e prezzi

La Suzuki V-Strom 1000 2017 è venduta ad un prezzo di 12.690 euro in versione base e di 13.190 euro in versione XT. Tre le colorazioni disponibili: bianca, nera e gialla.

Mi piace o non mi piace?

Poche storie! Il V-Strom 1000 mantiene tutto quel che promette, e anche in versione 2017 si conferma un mezzo che bada al sodo e che sa puntare al cuore ma soprattutto alla testa di chi lo sceglie. Eccellente per viaggiare, anche in coppia, si dimostra un compagno fidato nel day by day, grazie alla facilità di gestione e alla natura infaticabile. E quando nel week-end si cerca il brivido tra le curve, risponde puntuale all’appello senza deludere. Insomma, un modello che vince (e convince) soprattutto nell’utilizzo vero, 365 giorni all’anno, dove il rapporto di fiducia col mezzo e la solidità sono valori che pesano. Difetti? Più che altro una questione di gusti: gli specchietti laterali di serie potrebbero avere un aspetto migliore. Per tutto il resto, pollice su!

Abbigliamento tecnico della prova

CascoX-Lite X-551
GiubbottoAlpinestars Valparaiso 2
Pantalone Alpinestars Valparaiso 2
Stivali Alpinestars New Land GORE-TEX
Guanti Alpinestars Drystar

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - ACTION - anteprima 1
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - ACTION - anteprima 2
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - ACTION - anteprima 3
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - ACTION - anteprima 4
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - ACTION - anteprima 5
  • Test Suzuki V-Strom 1000 - ACTION - anteprima 6

Autore: Diego D'Andrea

Tag: Test , test , prove


Top