dalla Home

Curiosità

pubblicato il 8 maggio 2017

KTM punta forte sull'elettrico: in arrivo una Duke "alternativa"?

La Casa di Mattighofen sta testando un prototipo sulla base della 390 per una prossima roadster dal cuore green

KTM punta forte sull'elettrico: in arrivo una Duke "alternativa"?

Certamente è una delle aziende nel settore delle due ruote più attive nel campo della mobilità alternativa. KTM già da tempo ha avviato un importante studio di ricerca per far fronte alle nuove esigenze sugli spostamenti per quello che riguarda il fattore consumi ed inquinamento. La prima tangibile dimostrazione è arrivata già da un paio di stagioni, con la presentazione della gamma E-Ride: tre modelli specialistici, cross, enduro e motard, caratterizzati dalla propulsione elettrica.

Green target

Dalla parti di Mattighofen ora si punta ad allargare l'offerta di mobilità a "zero emissioni" con lo sviluppo e l'ingresso nel più duro campo dell'utilizzo sulle strade di tutti i giorni. Una fetta di mercato più ampia e più sensibile alle problematiche inerenti le emissioni.
Da qualche giorno su alcune testate web d'oltremanica, girano degli scatti che immortalano un prototipo sviluppato sulla base di una Duke 390 modello 2013 (in copertina la 390 my 2017). La moto in sè non presenta differenze rispetto al modello "standard" tranne per l'evidente presenza di un motore elettrico. Telaio, carrozzeria e sospensioni restano immutati rispetto alla piccola roadster,quello che cambia è la presenza dei pacchi batteria alloggiati ai lati del telaio che mantiene, da quel che riusciamo a notare dalle foto, la medesima soluzione a traliccio.
Per ora si è ancora alla fase dei collaudi e nulla trapela su eventuali tempi di una presentazione, ma considerata l'avanzata fase di sviluppo la KTM E-Duke (ipotizzandone il nome) potrebbe essere una delle novità da vedere ai prossimi saloni autunnali.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , tecnologia , emissioni zero


Top