Special e Elaborazioni

pubblicato il 13 aprile 2017

Suzuki GSX-R 1100 by Mortagua Fighter

Si chiama Disturbed Cadaver ed l'estrema interpretazione di una “Gixxer” del 1993

Suzuki GSX-R 1100 by Mortagua Fighter
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Special Suzuki Disturbed Cadaver - anteprima 1
  • Special Suzuki Disturbed Cadaver - anteprima 2
  • Special Suzuki Disturbed Cadaver - anteprima 3
  • Special Suzuki Disturbed Cadaver - anteprima 4

Mortagua Fighter, un covo di incalliti di customizer con sede in Portogallo. La caratteristica di questa factory, fondata nel 1995, è l'estrema originalità delle sue realizzazioni ed un valido esempio è proprio questa Suzuki GSX-R 1100 del 1993 che, sotto le sapienti mani del team, capitanato da Carlos Rodriguez, è diventata una moto dalle linee -se vogliamo- bizzarre, ma decisamente uniche.

Vera “Bat-moto”

La special è stata battezzata "Disturbed Cadaver" ed al primo sghuardo ha tutta l'aria di una “Bat-moto”, pronta per essere inforcata dal famoso uomo pipistrello. Una scultura in lamiera tagliata a mano per un design futuristico ed allo stesso tempo eccentrico, con parti realizzate artigianalmente dallo stesso Carlos Rodriguez, al quale ci sono voluti ben 18 mesi di lavoro per completare l'opera. 
La base, come detto, è una Suzuki GSX-R1100 del 1993 dotata di motore 4 cilindri in linea con raffreddamento misto aria-olio. Tutta la parte elettrica e meccanica è rimasta pressoché invariata rispetto alla moto originale, ma è stata "avvolta" da particolari verniciati in bianco con finiture color oro. Le sospensioni, con schema monobraccio anteriore e posteriore, sono della Traz, mentre i cerchi ruota sono da 17 pollici, ma calzano pneumatici dalle inconsuete misure: 120-55 all'anteriore e 190-65 al posteriore. Avveniristica ed affilata come la punta di un compasso, una special che non lascia certo indifferenti.

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top