Novità

pubblicato il 5 aprile 2017

Husqvarna: arriva la rivoluzione sul 2 Tempi, iniezione elettronica dal 2018

Il marchio svedese adotterà il sistema sui modelli da Enduro TE 250i e TE 300i

Husqvarna: arriva la rivoluzione sul 2 Tempi, iniezione elettronica dal 2018

A metà anni '90 fu Aprilia la prima montare su motori di serie il sistema D-Tech, l'iniezione diretta sul 2 Tempi, per far fronte alle nuove esigenze in termini di consumi ed emissioni inquinanti. Purtroppo il sistema non era ancora ben sviluppato quando fu messo in commercio, e venne ben presto abbandonato, perso tra mille problematiche. Poi più nulla per più di 15 anni. Ora, a poca distanza dall'annuncio di KTM, è la volta della "sorella" Husqvarna introdurre questa tecnologia dell'iniezione sui 2 Tempi. La Casa svedese ha infatti annunciato che equipaggerà i suoi nuovi modelli da Enduro TE 250i e TE 300i a partire dal 2018. Rispetto al carburatore l'iniezione riesce ad offrire un vantaggio in termini di riduzione dei consumi e aumento della facilità di utilizzo, dal momento in cui non è necessario adattare la carburazione alle differenti condizioni atmosferiche durante l'utilizzo della moto in gara. Una problematica questa che, nelle competizioni e non solo, è un fattore cruciale, per prestazioni ed affidabilità per questo potente quanto delicato schema motoristico.

Sedotto e dimenticato, ma non ancora morto...

Il 2 Tempi è da sempre croce e delizia per legislatori e progettisti. Motore di per sé poco efficiente in termini di sfruttamento completo della carica aria/miscela nel cilindro, ha il suo tallone d'Achille nelle perdite dei gas incombusti. Il limite è l'assenza di valvole che controllino i gas nelle sue fasi e che inevitabilmente finiscono per perdersi dallo scarico, andando inoltre a deteriorare rapidamente il catalizzatore. Con la tecnologia dell'iniezione diretta in camera, il lavaggio - fase nella quale avviene la sostituzione della carica nel cilindro - può avvenire in modo pulito ed efficace. Il punto debole è però il ridotto tempo a disposizione dei gas per reagire e mescolarsi in camera ed avere così un fronte di fiamma omogeneo ed efficace. La tecnologia KTM/ Husqvarna prevede invece l'iniezione in un condotto di travaso, il che dovrebbe consentire di avere più tempo a disposizione per una buona miscelazione, contenendo in misura accettabile con le norme le perdite dalla luce di scarico. Questa nuova e rivoluzionaria tecnologia entrerà in produzione nel mese di giugno per poi essere sul mercato ad inizio 2018.

Autore: Redazione

Tag: Novità , fuoristrada


Top