Curiosità

pubblicato il 28 marzo 2017

All'asta una Vespa del 1946: prezzo base 150.000 euro

Appartiene a un lotto di circa 60 pezzi di pre-serie costruiti nel 1946 ed è la terza realizzata

All'asta una Vespa del 1946: prezzo base 150.000 euro

Una storia che dura da tre quarti di secolo. La Vespa è un mito senza tempo, icona del boom motoristico e del Made in Italy. Ad oggi resta inscalfibile come oggetto di design e come scooter pratico, efficiente e robusto, amato in tutto il mondo. Non fa specie quindi apprendere che viene battuta all'asta una delle prime Vespa realizzate in assoluto. Si tratta del terzo esemplare di un lotto di 60 unità di pre-serie realizzate a mano. Per la precisione appartiene alla serie "0" e, considerando che le prime due Vespa fabbricate (a quanto sembra) sono ad oggi introvabili - forse ormai irrimediabilmente –, possiamo dire che il prezzo di base dell'asta di circa 150.000 euro è più che legittimato dalla rarità dell'esemplare in questione.

Prezzi da capogiro

E' stata costruita praticamente a mano battendo su maschere di legno le lastre di acciaio con le quali è stato realizzato il suo celebre telaio monoscocca, prima della successiva saldatura. Inoltre il proprietario nel suo lavoro di restauro ha preferito eliminare la maggior parte della vernice per fare risaltare il metallo d'epoca e le sue lavorazioni. Il tutto è comunque ben protetto da uno spesso strato di vernice trasparente. I dati tecnici per questo rarissimo esemplare parlano di un motore 2 tempi da 98cc raffreddato ad aria forzata. L'unità è accoppiata ad un cambio a 3 velocità azionato tramite classico comando al manubrio. La Vespa è ovviamente fornita di tutta la documentazione che ne certifica la sua originalità. Al momento in cui vi scriviamo l'offerta pare essere arrivata ai 162.000 Euro, ma le stime per il prezzo finale si aggirano su cifre da capogiro: tra i 250.000 ed i 325.000 Euro. Che dite, vale la pena farci un pensierino?

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , epoca


Top