Curiosità

pubblicato il 3 marzo 2017

Acquistare una moto usata: istruzioni per l’uso

Alcuni consigli utili da tener presente al momento dell’acquisto

Acquistare una moto usata: istruzioni per l’uso

Inutile nasconderlo, nella nostra “carriera” di motociclisti, più o meno esperti, sicuramente ci siamo rivolti almeno una volta al mercato dell’usato. Sia per risparmiare (magari per la prima moto) sia per comprare una moto ed essere consapevoli di poterla rivenderla nel giro di qualche anno senza perderci troppi soldi. Insomma, i vantaggi del mercato dell’usato li conosciamo un po’ tutti. Ovviamente, però, ci sono anche degli svantaggi: il rischio di una fregatura è probabilmente quello più eclatante. Ecco una serie di consigli che potrebbero tornarvi utili nella scelta di una moto usata.

Usato garantito

Innanzitutto potete rivolgervi a una concessionaria. Oggi il parco usato in molte concessionarie è molto ampio. Il prezzo sarà probabilmente un pelo sopra rispetto alla media, ma avrete il vantaggio di godere, per legge, della garanzia di almeno un anno. Insomma, se la “paura del bidone” vi assale e volete comprare una moto usata probabilmente questa è la scelta ideale per voi. Poi è chiaro, ci sono concessionarie e concessionarie: non tutte sono serissime. Magari chiedete in giro e vedete velocemente sui forum…

Osservare e provare la moto

Sia al cospetto di un privato che di una concessionaria è bene fare attenzione ad alcune cose. Innanzitutto dovete provare la moto per avere un minimo feedback: sentire il motore come gira, le sospensioni come affondano, il gas come gira e i freni che performance hanno. Guardate le carene, le pedane, le leve cambio e freno posteriore, il serbatoio, i carter e le parti esterne del manubrio per capire se la moto è scivolata. E occhio, non pensate che una moto scivolata sia da buttare: potrebbe solo avere, tra le altre cose, forcella e manubrio da revisionare. Quindi può essere semplicemente motivo di negoziazione.

Il supporto di un amico esperto

Se si è alle prime armi farsi accompagnare da un esperto è sempre cosa buona. Il motociclista con esperienza sa già dove puntare lo sguardo alla ricerca di eventuali imperfezioni. Probabilmente sarà anche più preparato sui prezzi medi dell’usato e saprà i difetti principali dei modelli più noti. Sarà in grado di capire se la moto è stata tenuta con cura e riuscirà a capire anche se tutto funziona nel modo giusto (anche guardando le spie…). Insomma, potrà sicuramente consigliarvi bene sulla scelta da fare e sulle considerazioni da avanzare in fase di negoziazione.

Gli pneumatici

Le gomme potrebbero dire tanto (ma anche niente) di una moto, a patto che il proprietario non le abbia cambiate poco prima della vendita (certo, non è facile saperlo, a meno che non abbiate a che fare con una persona fidata). L’usura della gomma può farvi capire se chi ha guidato la moto ne ha sfruttato tutte le potenzialità o meno. Può farvi capire insomma se il proprietario è uno smanettone o uno che non ha mai esagerato con le pieghe e con il gas. C’è però un’altra faccia della medaglia: non è detto che la moto di uno smanettone sia messa peggio di quella che ha le spalle delle gomme intatte e non ha mai superato i 120 km/h.

“Mai pista”

Ci sono quelli che scrivono negli annunci “mai pista” per mettere subito in chiaro che la moto non è stata mai strapazzata. Anche in questo caso, assodato che non vuol dire che una moto che vada in pista sia da buttare rispetto a una che va solo in strada, ci sono alcune cose che potete controllare. Se la carena della moto è intatta ma i carter sono graffiati (o coperti da copricarter) probabilmente la moto è stata usata con carene da pista ed è scivolata. E, come nel discorso precedente, non dovete scartarla se vi piace: dovete semplicemente negoziare sul prezzo giocando sul fatto che andrebbero revisionate un po’ di cose.

Insomma, non c’è una verità assoluta. Il rischio del "bidone" può esserci sempre. Queste sono solo alcune variabili da tenere in considerazione. Ma, a meno che non vi troviate a negoziare con una persona fidata (o una concessionaria seria), una buona dose di fortuna sarà comunque necessaria…

Autore: Redazione

Tag: Curiosità


Top