dalla Home

Epoca e Classiche

pubblicato il 8 febbraio 2017

Widowmaker 7: la moto più veloce e assurda del mondo va all'asta [VIDEO]

Un pezzo unico realizzato per conquistare il Guinness World Record nel 1973. Un dragster folle e fuori da ogni standard

Widowmaker 7: la moto più veloce e assurda del mondo va all'asta [VIDEO]

Nel mondo delle due ruote sono state fatte delle follie ingegneristiche spinte dalla passione e dalla ricerca del limite. Per molti tecnici arrivare dove nessuno aveva mai osato è stato lo scopo di una vita, così come per alcuni piloti è stato guidare mezzi al di là di ogni senso logico, con il rischio di lasciarci le penne. Un esempio valido è la Widowmaker 7, che va all'asta da Bonhams in questi giorni.

Strana e velocissima

Si tratta semplicemente della moto più veloce del mondo nel 1973, capace di ottenere un Guinness World Record come moto più veloce di sempre nel quarto di miglio. La cosa particolare è che non si trattava di un dragster costruito per questo scopo (già molto diffusi in USA in quegli anni), ma di una moto a passo corto dotata di un enorme motore V8 da 5,7 litri di una muscle car Chevrolet.
All'apparenza, sembrava una bicicletta con una grossa ruota posteriroe e un motore ancora più grande, uno di quei mezzi che richiedono attributi d'acciaio per mantenere la traiettoria a gas aperto. Il pilota folle che decise di tentare il record fu EJ Potter detto "Michigan Madman" (un nome che è un programma) e riuscì nell'impresa segnando 8,68 secondi nei 400 metri con 276 km/h di velocità d'uscita, record registrato in presenza del funzionario che ha confermato il record mondiale.

All'asta da Bonhams

Questo piccolo pezzo di storia e follia motociclistica andrà all'asta con una quotazione finale stimata fra i 61.000 e 79.000 euro, un bel po', ma si tratta pur sempre di una leggenda dalla storia particolare che ha un posto nella storia del motociclismo sportivo. Nel video la registrazione di uno dei lanci di prova prima del primato... mette i brividi!

L'incredibile Widowmaker 7

Autore: Redazione

Tag: Epoca e Classiche , curiosità


Top