dalla Home

Special e Elaborazioni

pubblicato il 6 febbraio 2017

Kawasaki Vulcan S Cafè Racer by MRS Oficina

Da Parigi la conversione sportiva di una piccola custom giapponese. Una Special spettacolare!

Kawasaki Vulcan S Cafè Racer by MRS Oficina
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Kawasaki Vulcan S Special by MRS Oficina - anteprima 1
  • Kawasaki Vulcan S Special by MRS Oficina - anteprima 2
  • Kawasaki Vulcan S Special by MRS Oficina - anteprima 3
  • Kawasaki Vulcan S Special by MRS Oficina - anteprima 4
  • Kawasaki Vulcan S Special by MRS Oficina - anteprima 5
  • Kawasaki Vulcan S Special by MRS Oficina - anteprima 6

Avete presente la Kawasaki Vulcan S? La piccola custom 650 costruita sulla piattaforma ER-6 caratterizzata da un design personale ma sobrio e da un motore bicilindrico brioso, non proprio da custom. Quelli di MRS Oficina hanno pensato alle potenzialità nascoste di questo modello e hanno tirato fuori una delle special cafè racer più belle viste ultimamente. 

Da custom a cafè racer con maestria

Una concessionaria Kawasaki ha messo nelle mani dell'atelier parigino la piccola custom e carta bianca per la realizzazione del progetto. Il risultato è una show bike bellissima, che non nasconde i tratti moderni come il telaio e il motore raffreddato a liquido, ma gli esalta e li mette in armonia con sovrastrutture dal puro stile classico.
Il serbatoio, ad esempio, è un pezzo unico realizzato a mano in acciaio e unito in un monoscocca con il corto codino, che regge una sella all'apparenza non molto comoda. Logicamente anche il telaietto che regge la struttura è stato creato appositamente e si nasconde bene dietro il mono laterale. 
La ciclistica si basa su quella originale, con lo stesso forcellone ma reso più alto grazie a un nuovo mono Ohlins, mentre la forcella è stata sfilata di 20 mm ma mantinere l'angolazione originale. Lo scarico è stato realizzato, anch'esso, a mano dagli specialisti MRS ed esce basso sul lato destro, con collettori fasciati.

Splendida verniciatura

Il frontale è stato reinventato con semimanubri, una strumentazione interamente analogica e un faro con lente gialla. Anche la posizione delle pedane è stata rivista per dare alla moto un'impostazione tipicamente sportiva. A chiudere il tutto una verniciatura verde scuro metallizzato con profili in verde chiaro che partono dal cannotto di sterzo e finiscono sul codino. Una vera opera d'arte e di capacità tecnica, che non sembra più avere legami con l'originale!

 

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top