Special e Elaborazioni

pubblicato il 1 febbraio 2017

Yamaha SCR950 by Jeff Palhegyi Design

Dalla Casa dei Tre Diapason una nuova Yard Built in salsa scrambler

Yamaha SCR950 by Jeff Palhegyi Design
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha SCR950 Yard Built Special - anteprima 1
  • Yamaha SCR950 Yard Built Special - anteprima 2
  • Yamaha SCR950 Yard Built Special - anteprima 3
  • Yamaha SCR950 Yard Built Special - anteprima 4
  • Yamaha SCR950 Yard Built Special - anteprima 5
  • Yamaha SCR950 Yard Built Special - anteprima 6

Di quelle creazioni che catturano subito l’attenzione, la Yard Built in stile scrambler realizzata dal noto customizer americano Jeff Palhegyi sulla base della Yamana SCR950. Una collaborazione che dura sin dal 1995, quella tra la Casa giapponese e questo eclettico preparatore, iniziata con la customizzazione di una Royal Star, modello appartenente alla famiglia Star Cruiser di Yamaha, per poi consolidarsi con la creazione di numerose special su base raider e cruiser, fino ad arrivare alle Bolts da dirt track e alle SR400 "TT".

Com'è fatta...

Per realizzare questo suo ultimo progetto e dar vita a questa intrigante e modaiola scrambler, Jeff si è direttamente ispirato alla Yamaha YDS3C Big Bear del 1966. "Dopo aver visto la SCR950 per la prima volta, ho immediatamente capito che farne una special sarebbe stata una sfida stimolante ed interessante" ha spiegato Palhegyi. "Ma, ultimamente, questo mondo ha assistito alla creazione di tante scrambler. Volevamo quindi dar vita a qualcosa di decisamente diverso".
La verniciatura a due colori e lo scarico artigianale con i paracalore richiamano invece le scrambler più moderne. Componenti come il manubrio Renthal rivestito in pelle in tinta con la sella e la borsa porta attrezzi sulla forcella anteriore, ed il forcellone accorciato accoppiato con l'ammortizzatore Fox RC1 Podium da 14 pollici, si fondono perfettamente con lo stile del passato, rendendo questa special un mezzo attuale e contemporaneo. La completano accessori come il faro posteriore "a bicchierino", il telaietto, i fianchetti artigianali, i parafanghi anteriore e posteriore vintage, i possenti pneumatici Shinko Adventure Trail montati su cerchi in alluminio a 40 raggi Ride Wrigt soft lip, il supporto e la piastra paramotore in alluminio, i tubi dei freni in maglia d'acciaio ed il coperchio del filtro dell'aria personalizzato con il logo "Faster Sons".
"Sono davvero soddisfatto del risultato che abbiamo raggiunto" conclude Jeff "e voglio ringraziare di cuore il mio team per avermi supportato in tutte le fasi del progetto, dall'idea al prodotto finito".

 

Autore: Redazione

Tag: Special e Elaborazioni , special


Top