Attualità e Mercato

pubblicato il 19 gennaio 2017

Gamma Vespa 2017: quante sono e quanto costano

Facciamo chiarezza sull'ampia gamma 2017 dello storico marchio del Gruppo Piaggio

Gamma Vespa 2017: quante sono e quanto costano
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Gamma Vespa 2017 - anteprima 1
  • Gamma Vespa 2017 - anteprima 2
  • Gamma Vespa 2017 - anteprima 3
  • Gamma Vespa 2017 - anteprima 4
  • Gamma Vespa 2017 - anteprima 5
  • Gamma Vespa 2017 - anteprima 6

Quando ci si trova al cospetto di un marchio storico e blasonato come Vespa piò capitare di pensare alla gamma attuale e chiedersi: “quante e quali sono le Vespa a listino oggi, e quanto costano?”. Sono tanti, infatti, i modelli che si sono succeduti nel tempo – Vespa ha celebrato lo scorso anno il suo settantesimo anniversario, non noccioline quindi – e non è affatto facile ricordarsi quelli che sono stati aggiornati e/o reinterpretati in chiave moderna. Noi abbiamo voluto fare chiarezza, analizzando l’attuale gamma Vespa, che quest’anno accoglierà anche una versione completamente elettrica.

Vespa Primavera da 2.870 euro

È la entry level della gloriosa famiglia Vespa. Viene proposta con la motorizzazione da 50cc (Euro 2) da circa 4,3 CV, con quella da 125cc i-Get da 10,7 CV (Euro 4) a 4.270 euro e con quella da 150cc e 13 CV i-Get a 4.470 euro. È dotata di ABS e presa USB di serie. È agile, leggera e molto facile da guidare. Ha il faro tondo che richiama le vecchie Vespa, ha uno stile classico ed è rifinita con cura in tutti i suoi dettagli

Vespa Sprint da 2.970 euro

La Sprint è la versione sportiva della Primavera. Monta un faro quadrato dall’aspetto più dinamico e accattivante ed è equipaggiata con nuovi cerchi. Viene offerta in abbinamento a colorazioni più sportive e sfrutta gli ultimi motori i-Get Euro 4 performanti e parchi nei consumi. Insomma, se vi piace il classico scegliete la Primavera, se siete più sportivi forse è meglio optare per la Sprint.

Vespa PX da 3.820 euro

È la vespa per eccellenza. È stata aggiornata nel motore e (in parte) nelle componenti tecniche ma ha mantenuto invariato il design che da sempre l’ha contraddistinta, portandola verso un successo planetario. Stiamo parlando, insomma, del classico “Vespone”, quello con il cambio sul manubrio sinistro, capace di garantire un comfort sicuramente lontano da quello offerto dagli scooter moderni, ma dotato di un fascino che sembra non tramontare mai. Viene proposta con motori 125 e 150, tutti Euro 3.

Vespa GTS da 4.910 euro

È la reinterpretazione in chiave moderna della Vespa. È la più grande e anche la più confortevole della famiglia. Ed è anche la più venduta: quindi tiene bene il valore nel tempo. È tecnologica – è dotata di ABS e controllo della trazione – e versatile: può essere utilizzata anche per il turismo a breve raggio. Viene proposta sia in abbinamento al motore da 125cc (Euro 3) che con il nuovo 300cc (Euro 4) da 21,5 CV al prezzo di 5.790 euro.

Vespa 946 da 9.500 euro

È un esercizio di stile ed è solo per collezionisti o scooteristi molto facoltosi. Monta una scocca in alluminio e vanta molti elementi costruiti interamente a mano. È rifinita con cura in ogni sua parte, monta il motore 125cc, ed è proposta anche nella esclusiva versione firmata da Armani.

Autore: Francesco Irace

Tag: Attualità e Mercato , scooter


Top