Attualità e Mercato

pubblicato il 6 gennaio 2017

BMW R 1200 GS ancora in testa nelle classifiche, ma qualcosa sta cambiando

I dati vendita 2016 hanno messo in dubbio la leadership del GS per qualche mese, è il segno di una ripresa concreta

BMW R 1200 GS ancora in testa nelle classifiche, ma qualcosa sta cambiando
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • BMW R 1200 GS 2017 - anteprima 1
  • BMW R 1200 GS 2017 - anteprima 2
  • BMW R 1200 GS 2017 - anteprima 3
  • BMW R 1200 GS 2017 - anteprima 4
  • BMW R 1200 GS 2017 - anteprima 5
  • BMW R 1200 GS 2017 - anteprima 6

Per molti doveva essere l'anno della svolta, quello del ribaltamento del mercato e delle nuove proposte che si fanno largo spodestando le "vecchie", ma non è andata proprio così. L'Italia rimane una Repubblica fondata sul GS e i risultati del 2016 confermano quanto il modello BMW sia un vero status symbol per gli italiani, benché qualcosa stia cambiando.

Il successo del GS grazie alla crisi

Inquadrando il fenomeno dobbiamo tornare un po' indietro negli anni, all'inizio della recessione e al crollo delle due ruote. In una prima fase, verso la fine del decennio scorso, la crisi ha portato ad uno spaccamento del mercato: chi necessitava di un mezzo a due ruote per sportarsi sceglieva scooter di piccola cilindrata o moto economiche, mentre chi aveva i soldi e voleva togliersi lo sfizio, puntava sull'alta gamma.
La "classe media" - quella più colpita - è venuta a mancare e la più venduta delle moto "di lusso" è diventata anche la più venduta in assoluto, ma senza raggiungere picchi mai visti prima. Semplicemente il mercato ha visto un crollo vero delle cilindrate medie, così da far risaltare di più i risultati di vendita stabili delle moto più costose.

Sta tornando l'equilibrio

A rigor di logica, una ripresa del mercato dovrebbe essere rappresentata dal rifiorire della categoria media venuta a mancare in questi ultimi anni, ed è effettivamente quello che sta succedendo ora. Osservando le vendite 2016 siamo ben contenti di vedere una ripresa concreta e fenomeni come Honda Africa Twin, Yamaha Tracer 900 e Ducati Scrambler si stanno facendo largo a gomiti alti.
I numeri di vendita pre-crisi, però, sono ancora molto lontani ed è per questo che lì in cima c'è ancora lei, la moto anticrisi per eccellenza, sua maestà GS. Se anche il 2017 sarà un anno di ripresa vera, ci sarà una scalata ancora più concreta alla leadership fino a quando verrà riassorbita all'interno della top 10 e superata da altri modelli più in linea con gli standard di un settore in piena salute. La realtà è proprio questa, quando la BMW R 1200 GS non sarà più in testa al gruppo, potremo dire di essere ufficialmente fuori dalla crisi.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , mercato


Top