dalla Home

Attualità e Mercato

pubblicato il 28 dicembre 2016

Guy Martin: sfuma un nuovo record a causa di un infortunio

Stava tentando di battere il primato del giro d'Inghilterra in bicicletta, quando si è fatto male al tendine d'achille

Guy Martin: sfuma un nuovo record a causa di un infortunio

Guy Martin è uno dei nostri miti e un grande personaggio del motociclismo internazionale. Dall'essere uno dei più amati piloti del circuito Road Racing, è passato alla televisione inglese, per la quale ha condotto diverse sfide alla ricerca di nuovi record di velocità e alla conquista di nuovi Guinness World Record. Purtroppo uno dei suoi ultimi tentativi è andato male, e la sfortuna continua con un alto fallimento.

Dopo il record di velocità, sfuma anche quello in bici

Guy, in collaborazione con Triumph, aveva puntato al nuovo record di velocità su due ruote. Nel suo primo tentativo di battere l'attuale record di 616,12 km/h, il campione inglese ha perso il controllo del suo streamliner Triumph, causando danni impossibili da riparare in tempo per un nuovo tentativo. Fortunatamente lui è rimasto illeso, ma è stato costretto a rimandare a data da destinarsi.
Ora il nostro beniamino deve dire no a un altro record a causa di un infortunio. L'obbiettivo era stabilire il nuovo primato del giro completo della costa inglese in bicicletta: 7.728 miglia in soli 20 giorni. A 1200 km dalla fine, però, ha dovuto abbandonare per un infortunio al tendine d'achille. 

Si è fermato prima di farsi davvero del male

"Quest'anno ho corso in bici per oltre 11.000 km in America, in Cina e per andare a lavoro. Purtroppo proprio ora ho stirato il mio tendine d'achille sinistro subito al primo giorno, ma ho tenuto duro e ho continuato. Ho mantenuto un buon ritmo ma il dolore si è fatto via via più forte. Avrei potuto completare comunque, ma forse mi sarebbero serviti 30 giorni e chissà quanti di recupero, dopo. Ho mollato perchè ho rischiato un danno permanente al tendine, che mi avrebbe potuto tenere lontano da questa sfida per sempre. Ora sono tornato a lavoro e ho realizzato che devo ascoltare di più il mio corpo, mi son dovuto fermare prima che il problema mi fermasse, ma non mi ha fermato." Conclude Guy, che di sicuro ci riproverà appena sarà pienamente in forma.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , personaggi


Top